Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

Atalanta, il comproprietario Pagliuca ora vuole acquistare anche Il Chelsea

Il 67enne finanziere di Brooklyn, con il suo colossale fondo di investimento Capital Bain, sta muovendosi per tentare la scalata dei Blues.

fabrizio carcano
Sport
featured image
Stephen Pagliuca

Bergamo, 25 marzo 2022 -  L’Atalanta sempre più internazionale potrebbe diventare sorellastra del Chelsea. Il prestigioso club britannico, messo in vendita dopo lo scoppio della guerra in Ucraina dal suo storico proprietario russo Roman Abramovich, rischia infatti di finire nelle mani del neo co owner atalantino Stephen Pagliuca. Il 67enne finanziere di Brooklyn, con il suo colossale fondo di investimento Capital Bain, sta muovendosi per tentare la scalata dei Blues.
La vendita del club londinese è affidata alla banca d’affari Raine Group che avrebbe già ricevuto, e pare scartato, alcune offerte giunte da fondi arabi e asiatici, e avrebbe nel cassetto una maxi proposta da parte di una cordata di imprenditori britannici guidata dal 75enne Sir Martin Broughton, ex presidente della British Airways.
Nelle ultime ore però si sarebbe fatto avanti mister Pagliuca con il fondo Capital Bain, con cui ha già acquisito la co proprietà della squadra NBA dei Boston Celtics e da un mese il pacchetto di maggioranza relativa della Dea srl che controlla l’86% del pacchetto azionario dell’Atalanta.
Che a questo punto potrebbe diventare una ‘consociata’ del Chelsea, avendo in comune lo stesso azionista di maggioranza, ovvero Pagliuca.
Che a regolamento può avere diversi club in diversi campionati, come già accaduto in numerosi casi: la Red Bull, il colosso dell’omonima bevanda energetica, attualmente controlla gli austriaci del Salisburgo e i tedeschi del Lipsia (avversari dell’Atalanta nel prossimo turno di Europa League), peraltro entrambe impegnate nei turni eliminatori dell’ultima Champions.
Mentre la famiglia Pozzo, proprietaria dell’Udinese, ha avuto contemporaneamente anche le proprietà dei britannici del Watford e degli spagnoli del Granada.
La tifoseria atalantina osserva con curiosità questa trattativa internazionale: nel caso in cui Pagliuca entrasse anche nel pacchetto societario del Chelsea ci potrebbero essere sinergie di mercato tra i due club, peraltro già in ottimi rapporti.
Negli ultimi tre anni Luca Percassi, a sua volta ex giocatore del Chelsea nel 1998-99, ha acquistato dai Blues prima Mario Pasalic e poi Davide Zappacosta.
Tra Blues e nerazzurri c’è gia un feeling, che tramite Pagliuca potrebbe diventare una sorta di rapporto familiare…





 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?