Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 giu 2022
fabrizio carcano
Sport
22 giu 2022

Atalanta, ecco Congerton e D’Amico: "Siamo qui per rinforzare la squadra"

L'ad Luca Percassi: "Visione internazionale e grande conoscenza del mercato. I due dirigenti hanno accettato una sfida importante"

22 giu 2022
fabrizio carcano
Sport
featured image
La conferenza stampa di presentazione
featured image
La conferenza stampa di presentazione

Bergamo, 22 giugno - Via al nuovo corso dirigenziale dell’Atalanta che questo pomeriggio ha presentato ufficialmente alla stampa il nuovo general manager, il gallese 48enne Lee Congerton, e il 42 pescarese Tony D’Amico. Il primo è arrivato a gennaio dal Leicester in accordo con la nuova proprietà americana di Stephen Pagliuca, il secondo è arrivato da qualche settimana dal Verona. Bocche cucite sui vari nomi di mercato che stanno circolando, dall’esterno portoghese Nuno Tavares dell’Arsenal ("È difficile prendere giocatori dalla Premier League", ha glissato Congerton) ai vari gioielli del Verona con Giovanni Simeone e Ivan Ilic.

A fare le presentazioni dei due dirigenti l’amministratore delegato nerazzurro Luca Percassi, che ha fatto subito chiarezza sulle dinamiche del mercato, che condurranno lui e i due nuovi dirigenti. "Abbiamo un’ampia delega da parte di Stephen Pagliuca e di mio padre Antonio Percassi che vogliono rinforzare e rendere più forte l’Atalanta. Siamo molto contenti dell’arrivo di Congerton, con cui parlavano da anni, e di D’Amico, che consideravamo il miglior dirigente italiano emergente. Abbiamo scelto Congerton per ampliare, con una visione internazionale, il progetto Atalanta e abbiamo scelto D’Amico, perché pur giovane è un grande esperto di mercato internazionale e italiano. Questi due dirigenti hanno accettato una sfida importante e una grande responsabilità. Vogliamo continuare a essere l’Atalanta, con le nostre caratteristiche e la nostra storia che ci hanno consentito di arrivare fin qui. Sono caratteristiche che vogliamo mantenere”

.Congerton oltre che di mercato si occuperà anche di scouting: "Vogliamo inserire nuovi giocatori e vogliamo inserire anche dei giovani che possano migliorare e crescere. In Europa tutti sanno che l’Atalanta ha buoni giocatori e compra solo buoni giocatori". D’Amico invece sarà il dirigente più operativo sul mercato italiano, avviato con il riscatto di Merih Demiral dalla Juventus per 20 milioni. "Abbiamo l’ambizione di migliorarci ancora. Vogliamo avere una squadra competitiva.
La squadra è forte, ha conquistato il sesto risultato nella storia del club, abbiamo un grande allenatore, un gruppo di giocatori forti e una società che vuole investire e crescere. Con il mister Gasperini - ha sottolineato D’Amico - ci stiamo confrontando quasi quotidianamente, è un grandissimo allenatore che ci sta dando grandi spunti. Monitoriamo il mercato, sappiamo cosa dobbiamo fare, vogliamo arrivare preparati per la prima parte del ritiro", ha concluso il dirigente pescarese.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?