Milano, 11 giugno 2017 - Alle 23 si sono concluse le operazioni di voto ed è iniziato lo spoglio per conoscere i risultati delle elezioni comunali 2017Otto i comuni del Sud Milano al voto (L'AFFLUENZA). Sarà ballottaggio a San Donato, Bucconasco e Melegnano.

TUTTI I RISULTATI

SAN DONATO MILANESE

A San Donato ballottaggio tra Andrea Checchi e Cesare Mannucci. Record negativo sul fronte dell’affluenza alle urne: è andato a votare il 53,63% degli aventi diritto, quasi 10 punti in meno rispetto al 2012. Il sindaco uscente Andrea Checchi sostenuto da una coalizione di centrosinistra, formata da Pd, «Noi per la città» e SandoLab - conferma tutti i pronostici e si piazza in buona posizione in vista del ballottaggio (48,9%). Domenica 25 maggio dovrà affrontare al ballottaggio Cesare Mannucci - Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia (al 19,5%). Fuori dal confronto Gina Falbo che, a capo di una formazione composta da liste civiche - «Insieme per San Donato», «San Donato vola» e «San Donato ci piace» - ha eroso voti al centrodestra (la candidata si è attestata al 15,3%). Nettamente staccati Marco Menichetti appoggiato dalla lista civica "San Donato Riparte", Nicola Forenza sostenuto dalla lista civica "L'altra San Donato" e Desiree Giuliano del Movimento 5 Stelle.

BUCCINASCO

Alla chiusura delle urne, alle 23, ha votato il 55,40% degli aventi diritto: un dato che riflette l’andamento nazionale e che, ancora una volta, sottolinea il disamore dei buccinaschesi per le urne. 11.976 elettori, 5855 maschi e 6121 femmine, hanno espresso la
loro preferenza scegliendo uno dei cinque candidati sindaco che guiderà il Comune nel dopo Maiorano. Il ballottaggio se lo contenderanno Rino Pruiti (36,1%), candidato della coalizione di centrosinistra composta da Pd e lista Noi di Buccinasco e il candidato del centro-destra (Forza Italia, lega Nord, Centristi Popolari e Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale) Nicolò Licata, che ha ottenuto 31,9 delle preferenze. Per il secondo turno che si terrà il 25 giugno saranno fondamentali le alleanze. Ago della bilancia potrebbe essere il Movimento 5 Stelle che nonostante la debacle nazionale a Buccinasco ha avuto un ottimo piazzamento (Alberto Schiavone ha preso il 16,9% delle preferenze).

MELEGNANO

Ballottaggio a Melegnano. In pole position la candidata del centrodestra Raffaela Caputo (30,2%). che affronterà il candidato sostenuto dal centrosinistra Rodolfo Bertoli (26,7%). Da segnalare anche l’exploit di Lucia Rossi (22,5%). Scontro al secondo turno fra il portabandiera del centrosinistra, supportato dal Pd e da Rinascimento Melegnanese, e la candidata del centrodestra, sostenuta da Forza Italia, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e dalla lista Per Melegnano. Segue a breve distanza Lucia Rossi, candidata di Insieme Cambiamo,Melegnano Progressista e Sinistra per Melegnano; più indietro Giuseppe Di Bono (Lega Nord e Melegnano Sicura) e Giuseppe Marsico (Cinque Stelle). I voti degli esclusi saranno dunque determinanti in fase di ballottaggio. In caso di vittoria da parte del centrodestra si confermerebbe una situazione di sostanziale continuità rispetto all’amministrazione Bellomo, al contrario, l’eventuale ascesa del centrosinistra farebbe segnare un ritorno di questo schieramento alla guida di Melegnano. Un dato che balza all’occhio è la scarsa affluenza alle urne. A questa tornata si è espresso il 59,05% degli aventi diritto al voto, contro il 66,23% delle elezioni precedenti. Significa che due melegnanesi su
cinque hanno disertato i seggi.
 

PIEVE EMANUELE

Il centrosinistra (lista Uniti per Pieve) vince le elezioni: Paolo Festa eletto sindaco con oltre il 52,9%. Staccata di netto Silvia Buccafusca del Movimento 5 Stelle arrivata al 20,6%. Al 19,9%% si è fermato Antonio Cerminara, candidato sindaco del centro destra sostenuto da Lega Nord, Forza Italia, Fratelli D’italia, Alternativa Popolare, Movimento Nazionale per la Sovranità e Democrazia Cristiana. Francesco Santoro candidato sindaco per la lista civica “Liberi per Pieve” è arrivato al 6,3%. 

BINASCO

Il sindaco è Riccardo Benvegnù in corsa per la lista civica "Binasco Più", che ha vinto con il 55,36% dei voti. La sfida si è tenuta con Silvana Saltarelli appoggiata dalla lista civica "Progetto Binasco" e Mario Vecchi della lista civica "Binasco Sei Tu"; 

DRESANO

Eletto sidnaco con il 58,7% dei voti Vito Penta sostenuto dalla lista civica "Primavera per Dresano". Battuto Francesco Galvano della lista civica "Dresano in Comune".

NOVIGLIO

Conferma per Nadia Verduci. Altri cinque anni di lavoro da primo cittadino per il sindaco uscente della lista civica Per Noviglio che ha battuto l’avversario Massimo Mainardi (altra lista civica, Noviglio anch’io). Con il 62,73%, i novigliesi hanno dato ancora fiducia a Verduci, felice del risultato ottenuto. "Una bella conferma – ha commentato a risultati appena ufficializzati – contentissima dell’esito e pronta a partire con una squadra nuova e preparata". La presenza ai seggi (3.515 i residenti aventi dirtitto) ha sfiorato il 60%: ci si aspettava qualcosa in più. 

VERNATE

Il sindaco è Carmela Manduca della lista civica "Comitato Per Vernate", che ha vinto con il 72,4% di voti contro Francesco Maione della lista civica "Per Vernate".