Gaggiano (Milano), 28 dicembre 2017 - Sono gravi le condizioni del 47enne che, ieri pomeriggio, è stato investito lungo la Provinciale 38, quella che comunemente è conosciuta come la circonvallazione di Gaggiano. Dopo i primi soccorso l’uomo, italiano, è stato trasportato al vicino ospedale Humanitas: le sue condizioni sono gravi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che, dopo i rilievi, sono ora alle prese con le testimonianze raccolte a caldo per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Le circostanze dell’incidente non sono ancora chiare e prima di trarre conclusione e procedere con le accuse così come prevede il nuovo codice della strada, dovranno essere accertati eventuali comportamenti anomali. Con gli approfondimenti delle prossime ore, gli investigatori dovranno individuare le responsabilità dell’episodio che dalle prime ipotesi ha visto il conducente del camion urtare con la parte anteriore destra del proprio mezzo, il ciclista.

Tutto è successo poco dopo le 14.15 davanti al distributore che ha sede lungo la provinciale che taglia le campagne del Sud Milano e la zona industriale gaggianese. Il ciclista, a bordo di una due ruote appartenente ad uno dei circuiti di bike sharing è stato scaraventato a terra, verosimilmente mentre tentava di immettersi sulla carreggiata o dopo aver perso il controllo del proprio veicolo a causa delle condizioni della strada.

L'urto non è stato violento: complice l’asfalto bagnato il 47enne non è riuscito a mantenersi in equilibro ed è caduto a terra picchiando violentemente la testa. L’episodio non ha portato particolari disagi al traffico: a quell’ora, in questa settimana che per molti è ancora di festa, le strade erano semi deserte. L’incidente avviene a poco più di una settimana da un altro grave scontro avvenuto proprio in quel tratto di strada, a pochi metri di distanza. In quel caso, avere la peggio è stata una donna che, a bordo della sua vettura, è stata urtata e dopo aver perso il controllo è finita fuori strada.