Milano, 25 gennaio 2017 - Quella del Forum sarà una serata da ricordare per quel ragazzone di "Dada" Pascolo. Il 13 maggio 2012 l'Olympiacos stava sollevando il trofeo dell'Eurolega, il giovane 22enne Davide Pascolo 14 giorni dopo vinceva l'allora B1 espugnando il campo di Chieti con la sua Trento. Quasi cinque anni dopo lo smilzo ragazzone friulano abbatte praticamente da solo i rossi del Pireo realizzando tutti i suoi 15 punti dopo 29'59" senza realizzare (ed esce a fine gara con un'ovazione degli 8000 del Forum che lo proclama Mvp).

Vince per 99-83 l'EA7 Milano nel match di Eurolega contro l'Olympiacos Pireo, trovando il secondo successo in fila, dando così un senso alla seconda parte della competizione, nonostante un ultimo posto in classifica al momento da dividere con Galatasaray e Maccabi. Lo fa giocando sicuramente la sua miglior partita della stagione, nonostante più di un problema a rimbalzo (ben 21 offensivi concessi), ma tirando molto bene da 2 (31/48 anche grazie a tanti contropiedi) e difendendo con maggior impatto rispetto al solito, soprattutto nel finale con Dragic che riesce a fermare il genio di Spanoulis (5 perse). Il barometro poi è sempre quello di Simon che ai suoi 16 punti (9 nell'ultimo quarto) aggiunge anche 7 assist, come Macvan che sembra tornato quello di inizio stagione chiudendo con 6/7 da 2 e 6 rimbalzi.

All'inizio i problemi a rimbalzi dei milanesi sembrano essere insormontabili con ben 8 carambole offensive che nei primi 5' facilitano il 6-14 dei greci. Con l'energia sprizzata da Dragic e Cinciarini i milanesi provano a cambiare passo e proprio con un tiro libero del capitano trovano anche il primo vantaggio (dopo il 2-0 iniziale) sul 27-26, mentre è con McLean che provano il primo allungo sul 37-30. Basta, però, un attimo di distrazione di nuovo a rimbalzo (saranno 14 a fine tempo per i greci) che l'Olympiacos all'intervallo ci arriva in perfetta parità a quota 41 grazie alla tripla finale di Printezis. Alla ripresa del gioco l'Olympiacos sembra aver capito la lezione e prende di nuovo il comando delle operazioni sul 43-47 grazie a Printezis, ma nella partita c'è anche l'Olimpia e con la tripla di Macvan scavalca di nuovo 56-54. E' sulla sirena finale del terzo periodo che prende "fuoco" Pascolo e inizia il suo momento magico con la tripla del 67-61. E' lui che costruisce insieme a Macvan il break che riporta avanti l'EA7 dal 71-70 al 79-72, mentre con un paio di assist al bacio serve i compagni per l'85-77. A chiuderla poi ci pensa il "professor" Simon che tra contropiedi realizzati e innescati e 4 tiri liberi risolve definitivamente la questione con un 99-83 finale che fa esultare tutto il pubblico milanese quasi come se fosse un match decisivo.  

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-OLYMPIACOS PIREO 99-83 (15-21; 41-41; 67-61)
MILANO: McLean 10, Fontecchio ne, Hickman 2, Kalnietis 5, Raduljica 7, Dragic 12, Macvan 15, Pascolo 15, Cinciarini 7, Sanders 10, Abass ne, Simon 16. All. Repesa
OLYMPIACOS: Green 10, Birch 11, Young 4, Papapetrou 5, Spanoulis 8, Waters 4, Agravanis ne, Milutinov 5, Printezis 16, Papanikolau 11, Mantzaris 9, Lojeski. All. Sfairopoulos
Tiri da 2 MI 31/48 OP 21/44
Tiri da 3 MI 6/18 OP 9/25
Tiri liberi MI 19/23 OP 14/17
Rimbalzi MI 33 (Pascolo 6) OP 38 (Birch 8)
Assist MI 21 (Simon 7) OP 16 (Spanoulis 4)