Milano, 11 aprile 2015 - Tensioni tra “no194” in arrivo da via Broletto e i "pro194" che li hanno accolti in piazza Cordusio a Milano con striscioni “la 194 non si tocca” e urla “l’utero è mio e lo gestisco io” a suon di musica e un più politico “fascisti, carogne, tornate nelle fogne”. Sfiorato lo scontro fisico: le forze dell’ordine che allo sfiorarsi dei due cortei hanno indossato il casco e trattenuto i manifesanti più vivace di entrambi gli schieramenti. Sul lato della piazza i sentinelli hanno urlato senza sosta molti slogan contro “i fascisti” ricordando ai “no194” “vergogna, vi fate scortare da Forza Nuova”.

Un cordone di giovani in camicia bianca, si è infatti posizionato a proteggere lo sfilare del resto dei manifestanti contro l’ aborto che hanno continuato verso la meta finale: Piazza Medaglie d’Oro. Le preghiere e i discorsi del comitato in arrivo da via Broletto si sono mescate con le note di “bella ciao” dei sentinelli e dei cittadini che in meno di un ora dall’inizio del presidio erano raddoppiati. Sfiorato lo scontro, rimasto acceso ma solo verbale.