Cremona, 13 febbraio 2018 - La Cremonese è già nel vivo della preparazione in vista dell'anticipo di lusso che venerdì sera (fischio d'inizio alle 20.30) porterà allo "Zini" il Bari. Un appuntamento di particolare importanza per la squadra di Attilio Tesser, che potrà fornire indicazioni di indubbio rilievo sul ruolo che la formazione grigiorossa potrà recitare sino al termine di questa stagione.

La compagine cremonese, pur indossando i panni della matricola, sta navigando in modo costante nella zona nobile della classifica. Ujkani e compagni stanno mettendo in mostra solidità ed un volto ben preciso, doti che potrebbero far cullare qualche dolce sogno di gloria. Non a caso la Cremonese è imbattuta in trasferta da ben dieci partite consecutive e l'ultimo viaggio a vuoto è stato giusto quello compiuto all'andata al "San Nicola" di Bari. Un precedente che sarebbe bello cancellare per i grigiorossi, che devono anche dimenticare il passo falso compiuto nell'ultima prova davanti al loro pubblico nel rocambolesco match con la Pro Vercelli. Un obiettivo che la squadra di mister Tesser cercherà di raggiungere nonostante l'indubbio valore dei galletti di Fabio Grosso, ritenuti una delle contendenti più accreditate del campionato cadetto. In vista della sfida serale con gli ambiziosi pugliesi in casa grigiorossa si sta cercando di recuperare pienamente Paulinho, Arini e Perrulli, assenti a Carpi per problemi che non dovrebbero rendere impossibile la loro presenza venerdì sera con i pugliesi. Un occhio di riguardo viene riservato anche a Gomez, giunto a Cremona dopo un periodo di inattività e atteso ancora all'esordio con la casacca grigiorossa. Potrebbe arrivare da lui un contributo prezioso a far volare in alto una Cremonese che proprio in queste giornate è chiamata a decidere una volta per tutte quale ruolo intende recitare in questa stagione.