Cremona, 2 dicembre 2017 - Studenti nei guai perché sorpresi a spacciare a scuola. Oggi in una scuola superiore di Crema (Cremona), durante una lezione, un professore si è insospettito per il fatto che un ragazzo, dopo aver ricevuto una telefonata, aveva chiesto di uscire per recarsi ai servizi. Nonostante il diniego dell'autorizzazione da parte del professore, lo studente con un gesto repentino si è alzato dirigendosi verso la porta dell'aula e l'ha aperta, lanciando un pacchetto nel corridoio.

L'insegnante è uscito dall'aula e ha visto il pacchetto in terra ed un altro studente che si stava avvicinando per raccoglierlo. Una volta recuperato quel pacchetto, l'insegnante ha chiamato la polizia come previsto dal protocollo 'scuola spazio di legalità' attivo con la prefettura di Cremona, per accertare la natura del contenuto. Nel giro di pochi minuti è giunto nel plesso scolastico un equipaggio del settore anticrimine del commissariato di Crema che ha preso in consegna i due ragazzi e il pacchetto, il cui contenuto analizzato dalla polizia scientifica, è risultato essere marijuana. È scattata la denuncia per spaccio di stupefacenti a carico dello studente, minorenne, e la segnalazione di entrambi alla prefettura di Cremona.