Crema, 11 maggio 2016 - Don Mauro Inzoli, di 66 anni, originario di Crema, capo carismatico di Comunione e Liberazione in provincia di Cremona prima di essere sospeso a divinis da papa Ratzinger nel 2012, ha risarcito le cinque parti offese: 25mila euro a testa a cinque minori. Cinque ragazzini parti offese nel procedimento che lo vede accusato di abusi sessuali. Con il risarcimento la difesa evita di avere a processo le parti civili. 

Il gup del Tribunale di Cremona, Letizia Platè, ha accolto la richiesta del processo con rito abbreviato. Si tornerà in aula il 29 giugno.