Lumezzane (Brescia), 1 ottobre 2017 - Il derby "vintage" di serie D che Darfo e Lumezzane hanno giocato in anticipo ieri sera si è concluso con la vittoria di misura dei neroverdi camuni, che hanno conquistato i tre punti proprio all'ultimo assalto. In effetti il gol-partita di Vaglio è giunto quando il 90' era già scoccato con le due contendenti, accese rivali negli anni Novanta, ancora ferme sullo 0-0.

Un sigillo in piena zona Cesarini che ha arricchito l'ottima partenza stagionale della squadra di mister Del Prato ed ha obbligato la formazione allenata da Rosolino Puccica ad uscire ancora una volta dal campo tristemente a mani vuote. "Ci abbiamo creduto sino alla fine - è la sintesi del tecnico neroverde e siamo stati premiati con un successo che ci permette di compiere un altro passo in avanti molto importante, sia per la classifica che per il morale". Il Darfo, in effetti, viaggia in stretto contatto con la zona nobile della classifica, mentre i valgobbini, nonostante gli innesti dei giorni scorsi, sono ancora alla ricerca del loro primo punto. Dopo il nuovo passo falso, maturato ancora una volta in un beffardo finale, la consapevolezza in casa lumezzanese è che l'organico che sta prendendo forma non merita di occupare il fondo della classifica, ma la strada da percorrere per raggiungere la condizione ideale sembra ancora piuttosto lunga. Il problema è che le giornate scorrono rapide ed il Lumezzane deve trovare in fretta la quadratura del cerchio se non vuole correre il rischio di trasformare la sua stagione in una rincorsa lunga e difficile.