Torna d’attualità, supportata da una vasta adesione all’appello di Legambiente, la richiesta di un prolungamento della linea 3
Torna d’attualità, supportata da una vasta adesione all’appello di Legambiente, la richiesta di un prolungamento della linea 3

Paullo (Milano), 8 novembre 2014 - Quel treno chiamato desiderio, i sindaci tornano a mobilitarsi per il prolungamento della Mm3I politici dell’Est Milanese hanno deciso di sostenere l’iniziativa di Legambiente, che ha promosso una raccolta di firme per chiedere la realizzazione di un progetto più volte accarezzato, ma sempre rimasto al palo: il potenziamento della metropolitana da San Donato a Paullo. 

Sul sito www.prolungalametro.it è possibile aderire all’appello, che nella giornata di ieri aveva già totalizzato 1.145 sottoscrizioni e che oggi alle 11, in Comune a Paullo, sarà condiviso anche dai sindaci. Oltre ai padroni di casa, all’iniziativa hanno detto sì gli amministratori di San Donato, Peschiera Borromeo, Mediglia, Pantigliate, Tribiano, Settala, Zelo Buon Persico, Spino d’Adda, Madignano e Crema. Altre adesioni potrebbero arrivare nelle prossime ore, per fare massa critica su un tema che da anni è oggetto di discussione. 

Il prolungamento verso Sud della linea metropolitana gialla è fra i progetti di rilancio del trasporto pubblico che erano stati previsti a corredo della Tem, la nuova Tangenziale dell’Est Milanese. Così era stato stabilito in un accordo sottoscritto nel 2007, relativo proprio alla costruzione della Tangenziale. In realtà, mentre i cantieri della superstrada avanzano spediti (l’arco Tem è già stato inaugurato), ancora non c’è traccia del potenziamento del metrò. La petizione vuole riportare l’attenzione su questo tema, per spingere gli enti superiori al rispetto degli accordi. 

«Gli sviluppi della mobilità su gomma nel quadrante Sud-est di Milano, con la prossima apertura della Tem e il proseguimento della riqualificazione di Paullese, Cassanese e Rivoltana, richiamano con più forza la necessità di una visione globale e integrata dei sistemi di trasporto - dichiara il sindaco di Paullo Federico Lorenzini -. La Città Metropolitana è l’occasione per rimettere sul tavolo le politiche di integrazione dei territori e prendersi le competenze in tema di trasporti di vasta area».
La mobilitazione dei sindaci e di Legambiente è sostenuta anche dalle associazioni della bicicletta, in testa il gruppo «Paullo che pedala».

alessandra.zanardi@ilgiorno.net