Assofrigoristi, l’associazione di categoria delle aziende italiane che si occupano di installazione e manutenzione degli impianti di refrigerazione e climatizzazione, con il supporto di alcune imprese socie in prossimità del territorio, ha fornito i materiali e costruito due celle frigorifere per...

Assofrigoristi, l’associazione di categoria delle aziende italiane che si occupano di installazione e manutenzione degli impianti di refrigerazione e climatizzazione, con il supporto di alcune imprese socie in prossimità del territorio, ha fornito i materiali e costruito due celle frigorifere per la conservazione degli alimenti freschi e surgelati donandole alla Protezione Civile per un valore di 80mila euro.

Queste e alcuni banchi frigoriferi sono stati forniti per la conservazione delle derrate, a garanzia della continuità della "catena del freddo" e della salubrità degli alimenti distribuiti dalla Protezione Civile ai cittadini che ne fanno richiesta al servizio comunale. Una parte importante della popolazione di Rozzano abita in appartamenti popolari.

La crisi determinata dal virus ha amplificato le situazioni ad elevata indigenza, determinando anche problemi di carattere sociale e alimentari. Il sindaco, Gianni Ferretti, sin da subito, si è attivato e con l’appello alla società civile si sono manifestate anche molte disponibilità.

"Tra queste, quella di Assofrigoristi, su iniziativa e stimolo del direttore operativo ingegner Marco Masini, si sono rese disponibili e hanno portato a compimento l’opera numerose che ringraziamo: Verco Milano (Milano), Refridom di Mastria (Sant’Angelo Lodigiano) Novafrigor (Binasco), Linea Frigor (Arcore), B.Z.L. (Castelletto Ticino), Frozen Refrigerazione (Milano), Centro Servizi per Impiantisti e Manutentori (Brugherio), Epta (Milano)".Mas.Sag.