A Sesto riapre il sottopasso Campari
A Sesto riapre il sottopasso Campari

Cologno Monzese (Milano), 23 settembre 2018 - Nord Milano ancora pieno di cantieri e traffico in tilt. A Cologno, i lavori di potenziamento delle condotte fognarie, a opera di Cap Holding, chiuderanno in ritardo di due settimane la quarta fase. Per la chiusura complessiva dell’intervento bisognerà infatti aspettare febbraio. In via Guzzina gli operai dovrebbero finire entro il 15 ottobre, per consentire la riapertura ai veicoli con uno slittamento di 15 giorni, dovuto alla particolare consistenza del sottosuolo. «È allo studio un doppio senso di circolazione nel tratto di via Foscolo, tra via Porta e via Leopardi, per diluire il traffico e limitare i disagi, anche in funzione della chiusura di via Per Monza, prevista per metà di ottobre», annuncia l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Di Bari.

La temporanea chiusura dello sbocco di via Fontanile su piazza Castello, dovuta allo spostamento di un cavo Enel che interferiva con il percorso fognario, dovrebbe risolversi entro settimana prossima. I lavori di Cap in viale Spagna si concluderanno solo a novembre. La viabilità sarà garantita dall’apertura dell’incrocio di via Perugino tra alcuni giorni: in questo modo i veicoli potranno bypassare l’interruzione della strada percorrendo le vie Bilbao e Siviglia. «Purtroppo questa soluzione sarà temporanea e il transito su viale Spagna dovrà essere completamente interrotto per almeno 15 giorni, durante l’esecuzione delle opere di allacciamento su via Perugino che rappresentano la successiva fase dei lavori. Non è a oggi possibile fornire indicazioni circa il periodo di completa chiusura di viale Spagna, poiché l’avanzamento delle opere dipende dalle condizioni meteo». Sabato alle 10 sarà presentata in municipio la nuova viabilità, con realizzazione di rotatoria, tra via Mozart, Per Imbersago, Dante e Foscolo nell’ambito del piano attuativo ex Iamcolor.

A Sesto San Giovanni, stasera alle 18, alla presenza dei dirigenti di Rfi riaprirà il sottopasso Campari dopo un mese di consolidamento: 550mila euro il valore degli interventi. Sono state ricostruite le travi di bordo, sostituiti i parapetti, ripristinato l’impalcato, realizzate condotte drenanti per raccogliere l’acqua piovana proveniente dai binari. Da fine ottobre, per tre mesi, si interverrà sul sottopasso Garibaldi.