Il complesso Quadrifoglio
Il complesso Quadrifoglio

Garbagnate Milanese (Milano), 1 marzo 2020 - Affitto a canone concordato, ma sempre troppo caro per un centinaio di famiglie. Nei caseggiati Aler del Quartiere Quadrifoglio di Garbagnate Milanese gli inquilini tornano in bilico fra contratti da rinnovare e il riscatto degli appartamenti in cui abitano da una vita. Strade impercorribili per la maggioranza di loro, le famiglie rimaste sono per lo più di anziani che già faticano a pagare quel che devono. Dopo anni di battaglie, incontri a spot, tavoli tecnici "si torna punto e a capo" chiosa Gianni Belli (nella foto) di Unione Inquilini, che ha riunito gli interessati nelle scorse settimane. Una storia già vista. Per affrontare problemi di morosità e canoni troppo datati, Aler nel 2017 mise in campo tre strade per affrontare la crisi: vendita; affitto concordato a riscatto e canone sociale per chi era in difficoltà. Poi tornò su suoi passi, due le opzioni: riscatto o vendita. L’affitto intanto aumentava mettendo in difficoltà gli inquilini più anziani. La vicenda non si risolse e per 2 anni tutto tacque.

Aler torna ora a batter cassa. "In assemblea sono venute 50 persone, un centinaio le famiglie interessate – spiega Belli –. Aler tenta la carta del canone concordato e del patto di futura vendita che prevede uno sconto, ma per moltissime famiglie queste non sono risposte: se hai un reddito da 15mila euro come è possibile affrontare l’acquisto di un appartamento da 90mila euro con 12 anni di contratto? Si tratta di anziani, non hanno garanzie da offrire". La morosità? "Non abbiamo la misura, abbiamo preso in mano da poco la situazione", spiega l’Unione Inquilini che per avere un quadro reale ha chiesto alle famiglie l’Isee. "Il prossimo passo? Mettere tutti intorno a un tavolo. Coinvolgere il sindaco, il consiglio comunale, la città: quello del Quadrifoglio è un problema che riguarda la comunità tutta. Entro metà marzo vorremmo un incontro anche con Aler", aggiunge il rappresentante degli inquilini. Affronta la questione su un’altra strada il sindaco Davide Barletta. "Proficuo incontro, con i vertici di Aler. All’ordine del giorno, alcune importanti situazioni dei quartieri Quadrifoglio e Mazzini. Riunione decisamente produttiva, su entrambi i fronti: è stata infatti individuata un’interessante formula da sottoporre alle famiglie del Quadrifoglio ancora prive del contratto locatorio", informa attraverso i social il primo cittadino all’indomani della riunione degli inquilini. Il rischio è che alla fine del tunnel in molti restino senza una casa.