A Expo 2015
A Expo 2015

Rho (Milano), 11 marzo 2017 - Erano in prima fila in occasione della visita del Dalai Lama a Rho. C’erano nei mesi di Expo 2015 e prima ancora alla Marcia per la pace Perugia-Assisi. Hanno viaggiato sul «Treno per Auschwitz» e ripreso i campi di concentramento. Ai loro microfoni si sono raccontati personaggi dello spettacolo, il comico Enrico Bertolino, Elio e le storie tese, il missionario comboniano padre Alex Zanotelli, l’ex ministro per la Famiglia Rosy Bindi e l’onorevole Fausto Bertinotti.
Ventuno trasmissioni tematiche, 112 servizi (per oltre 200 video prodotti), cinque dirette streaming, cinque cortometraggi. Ben 130 studenti e 15 docenti coinvolti.

Sono i numeri e progetti che raccontano i primi dieci anni della Cannizzaro Tv, la Web Tv pensata e realizzata da studenti e docenti dell’istituto superiore Cannizzaro. Un traguardo importante per la televisione, che sarà festeggiato questa sera a scuola. Una televisione nata quasi per gioco dagli studenti che al mattino sui banchi di scuola studiano per diventare chimici o informatici e nel pomeriggio si appassionano dietro telecamere e microfoni. «L’avventura è iniziata il 15 febbraio 1997 con la produzione della prima trasmissione tematica dal titolo ‘Guardando l’Africa’ – racconta Sergio Colombo, docente e responsabile del progetto – L’obiettivo è quello di dare la possibilità alla scuola e al pubblico esterno di approfondire temi legati alla contemporaneità, al territorio, divulgare contenuti utilizzando il linguaggio della televisione. Negli anni siamo diventati una vera Web Tv che documenta con servizi, interviste, video divulgativi e trasmissioni tematiche eventi, iniziative e problematiche a livello locale e nazionale, spesso in collaborazione con gli enti locali, le associazioni e le altre scuole del territorio».

Quello che è stato realizzato in questi anni è in gran parte disponibile sul canale youtube dedicato https://www.youtube.com/CannizzaroTV. Prima delle riprese e delle interviste c’è sempre un lavoro collegiale di redazione, per decidere cosa «produrre». E prima ancora anche un lavoro per acquisire le competenze tecniche con l’aiuto di esperti professionisti esterni. Nel frattempo quella passione che è diventata anche un corso di studi per la produzione di video inserito all’interno dell’indirizzo grafico. «È forse proprio questo che la rende un’esperienza significativa nel panorama delle scuole italiane – concludono i docenti – dieci anni di vita nella produzione di filmati di una certa qualità, su tematiche spesso legate al sociale e con un’attenzione particolare alla propria realtà territoriale sono un traguardo significativo».

Lo testimoniano anche tre dei riconoscimenti tra i quali l’Onorificenza civica conferita dal Comune «per aver sensibilizzato i giovani all’uso della comunicazione come mezzo di divulgazione di iniziative culturali e di impatto sociale e per aver promosso il territorio della Città di Rho».

Un concorso tra gli studenti della scuola per rinnovare il logo, la possibilità di partecipare alla registrazione del programma Rai «Le parole della settimana» con Massimo Gramellini e Geppi Cucciari e questa sera, dalle 18 alle 21, una festa di compleanno. Così Cannizzaro Tv celebra i suoi primi dieci anni di attività. L’appuntamento è nei locali della scuola superiore di via Sanzio, durante la serata vecchi e nuovi studenti, docenti ed esterni, si ritroveranno per una riflessione sul progetto. Infine premiazione del concorso per il nuovo logo di CannizzaroTv.