New York, 23 febbraio 2021 - Dopo la pena di morte abolita in Virginia, la libera vendita delle armi vietata in Indiana. Negli Usa si respira un clima decisamente nuovo con l’arrivo di Biden. La Camera dello Stato americano dell’Indiana ha dunque approvato una legge che eliminerà le licenze per le armi da fuoco nello Stato, ad eccezione delle armi detenute dalla polizia di Stato. Il disegno di legge è stato voluto da un deputato repubblicano, ed eliminerebbe gradualmente le licenze entro marzo 2022, affidando poi alla polizia e al Bureau of Motor Vehicles la creazione di un sistema alternativo per verificare se un cittadino è autorizzato o meno a portare un’arma.

Il provvedimento ora dovrà passare al Senato dello Stato. Eliminare le licenze per le armi da fuoco comporterà una ricaduta anche sulle spese per l’addestramento delle forze dell’ordine che ogni anno ricevono proprio dalle licenze oltre 5 milioni di dollari. Anche il presidente Joe Biden in queste settimane ha tenuto vari incontri con gruppi che lavorano ad un maggiore controllo sulle vendite di armi per stabilire una riforma sull’acquisto ampiamente condivisa.

Intanto anche da noi la scelta della Virginia, che è ormai in procinto di abolire la pena di morte, sarà festeggiata dal Comune di Firenze, illuminando di verde le sei porte storiche della città. Le luci saranno accese da Silfi insieme all’illuminazione pubblica, dalle 18 di stasera fino all’alba.