Fraterna amicizia e comunità di destino fra Italia e Spagna: lo dice Alfano a Rajoy a Expo
Fraterna amicizia e comunità di destino fra Italia e Spagna: lo dice Alfano a Rajoy a Expo

Milano, 15 giugno 2015 - Incontro fra il ministro Angelino Alfano e il premier spagnolo Mariano Rajoy, in occasione della Giornata nazionale della Spagna a Expo. "La partecipazione del presidente Mariano Rajoy è la dimostrazione della vicinanza dell'Italia e della Spagna". Ha detto Alfano aprendo la cerimonia. Il Paese iberico, ha aggiunto, "fa parte con l'Italia di un'Europa alla quale partecipiamo con speranza, a volte con fatica, ma in cui crediamo. Expo e' una sfida che l'Italia ha vinto e che regala al mondo come prova della capacita' italiana, che pero' sarebbe stata poca cosa senza la partecipazione internazionale". La Spagna e' un paese "fraternamente amico perche' noi siamo una 'comunita' di destino': comunita' del destino del Mediterraneo di un'Europa a cui partecipiamo con speranza, a volte con fatica, con la forza di chi ci ha creduto e di chi continua a credere in questa Europa. Questo e' un mondo - conclude - che attraverso Expo avvicina, fa cadere i muri e apre le frontiere, questo e' il significato simbolico di una grande occasione e che abbiamo voluto cogliere per intero".

"Ogni Expo, compresa questa di Milano, rappresenta una testimonianza di progresso" e con questa Expo "Milano si conferma una delle città di riferimento del continente europeo": con queste parole il premier spagnolo Mariano Rajoy ha aperto a Expo la giornata dedicata alla Spagna. «Per ottenere questo progresso, tanto più su un tema decisivo come quell'alimentazione, è necessario agire con cooperazione e concordia e da questo punto di vista l'Expo di Milano rappresenta una tappa fondamentale, perché sul tema di questa Expo l'umanità si gioca il futuro". Nel suo intervento, Rajoy ha sottolineato l'importanza dell'industria alimentare spagnola: il primo esportatore di vino, il primo per prodotti «bio», uno tra i primi per la pesca. "Noi - ha detto - siamo una potenza agroalimentare, e anche per questo siamo il nono contribuente al mondo per la Fao". Dopo l'apertura ufficiale della Giornata spagnola ad Expo, Rajoy si è diretto a piedi al Padiglione del suo Paese accompagnato dal ministro dell'Interno Angelino Alfano. A entrambi il commissario del Padiglione ha donato un libro sulle Tapas. Alfano ha poi lasciato Expo per dirigersi in Prefettura per una riunione sulla situazione dei migranti, mentre il presidente spagnolo si è fermato al padiglione spagnolo qualche minuti il più. Rajoy ha successivamente lasciato Expo, senza fare dichiarazioni, nè visitando Palazzo Italia.