Basiglio, l’ex fidanzata parte per Capodanno con il nuovo compagno: lo stalker dà in escandescenze e spacca i mobili di casa

Prima il blizt nell’appartamento dove vive la 23enne, poi la lite in strada: immediato l’intervento dei carabinieri, il 31enne è stato arrestato

I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

Milano, 29 dicembre 2023 – Prima si introduce in casa della ex urlando e facendo danni, poi la lite in strada. Un 31enne è stato arrestato dai carabinieri a Milano con l'accusa di atti persecutori nei confronti dell'ex compagna, una 23enne come lui residente a Basiglio, da cui ha avuto una figlia.

I fatti sono partiti proprio dal comune nell'hinterland milanese, dove i militari sono intervenuti per una violenta lite tra i due dopo essersi incontrati perché la donna avrebbe dovuto lasciare la piccola al papà per Capodanno e partire con il nuovo fidanzato. Il 31enne ha così iniziato a dare in escandescenze e si è ferito da solo, tanto che i carabinieri intervenuti lo hanno accompagnato all’ospedale San Paolo per essere medicato.

Nel frattempo, sul posto è arrivato anche il nuovo ragazzo della 23enne, che ha raccontato che poco prima l’ex era entrato in casa della donna urlando e spaccando i mobili. Il giovane aveva ancora un paio di chiavi del portone. 

La 23enne si è quindi convinta a denunciarlo e ha raccontato che già a partire dal 2020 - a un anno dall'inizio della loro relazione - lui si era mostrato in alcune occasioni aggressivo, con il suo comportamento che era poi peggiorato i mesi successivi.

Rintracciato dopo che si era allontanato dal pronto soccorso, il 31enne è stato arrestato in flagranza differita, una fattispecie prevista dal nuovo codice rosso, che ha ulteriormente inasprito le misure sulle violenze di genere.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro