La delusione dei giocatori del Milan
La delusione dei giocatori del Milan

Udine, 25 agosto 2019 -  Parte con una sconfitta l'avventura di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan. All'Udinese basta un colpo di testa del difensore brasiliano Rodrigo Becao al 27' del secondo tempo per conquistare i tre punti e battere 1-0 la formazione rossonera, brutta e impacciata.

Il neoallenatore del Milan si affida ai giocatori dell'anno scorso. Stessa squadra allenata da Gattuso con la sola variante di Suso trequartista dietro a Piatek e Castillejo. Una mossa che non paga, perché lo spagnolo fatica a innescare i due attaccanti. L'Udinese sembra adeguarsi e il risultato sono 45 minuti senza occasioni da gol. 

La ripresa vede i friulani allenati da Tudor alzare il ritmo. E per il Milan è notte fonda, soprattutto quando i bianconeri abbandonano l'assetto prudente di inizio gara inserendo Nestorovki e soprattutto De Paul. Proprio dai piedi dell'argentino parte il cross per la testa di Becao che dedice il risultato. Giampaolo inserisce i due nuovi acquisti più attesi, Bennacer e Leao, ma  l'esito non cambia.  L'unico sussulto arriva a sette minuiti dalla fine quando l'arbitro Pasqua viene richiamato dal Var per verificare un tocco sospetto di mano del difensore dell'Udinese Samir che il direttore di gara non ha ritenuto di dover punire.