Il taglio del nastro
Il taglio del nastro

Cassano d'Adda (Milano), 29 ottobre 2018 - "Che questa scuola aiuti la parrocchia e tutta la comunità di Cassano a essere a misura di bambino". Sono le parole del vescovo di Cremona, monsignor Antonio Napolioni, presente ai festeggiamenti per la fine dei lavori di restyling della scuola dell’infanzia di via Mazzini. Lavori iniziati nel 2016 e portati a termine dopo due anni. "Gli interventi strutturali sono stati necessari anche per adeguare i locali alle nuove normative - spiega monsignor Giansante Fusar Imperatore, parroco di Cassano -. Ci siamo fatti carico di tutto questo anche da un punto di vista economico, oltre che educativo, grazie alle offerte ordinarie della parrocchia. Inoltre vogliamo ricordare in modo particolare la professoressa Adele Gerosa, che ha lasciato un sostanzioso contributo per questa scuola due anni fa dopo la sua morte".

Presente al taglio del nastro presente anche il sindaco Roberto Maviglia, accompagnato da gran parte della giunta e dal presidente del consiglio comunale Luigi Cerrato. "Inaugurare una scuola è uno dei risultati più belli - spiega Maviglia - Questo istituto completa l’offerta formativa per i bambini dai zero ai sei anni e con l’avvio della classe “primavera” possiamo ampliare ancora di più i servizi a disposizione dei cittadini cassanesi". "Se la chiesa si impegna al fianco dello Stato per integrare l’offerta formativa - la conclusione del vescovo Antonio Napolioni prima della benedizione - e se spreca tempo più con i bambini che con i grandi, ben venga. Perché mette le basi fondamentali di fiducia del nostro futuro. Guai a noi, a tutti noi, tradirle".