Guardia di Finanza

Mantova, 6 giugno 2018 - Stangata per i gestori di un ristorante galleggiante che normalmente era ormeggiato sul Po e che ora si è spostato a Mantova, in località Porto Catena. LaGguardia di Finanza ha eseguito controlli sull'imbarcazione, che ha una superficie di 300 metri quadri e vale mezzo milione di euro. Si è scoperto che il natante non era in regola sotto vari punti di vista, in particolare non aveva l'autorizzazione dell'Aipo (l'autorità che rilascia i permessi di esercizio e pesca sul Po) e non aveva pagato la tassa di stazionamento dal 2013. Sono così stati firmati 8 verbali di contestazione: Gli arretrati ammontano a 18mila euro per i mancati pagamenti e 14mila di sanzioni. Sono incorso indagini sull'attività di ristorazione galleggiante che l'imbarcazione ha svolto soprattutto nel tratto cremonese del Po.