Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Sulla Regina e non solo un weekend pasquale da vero “bollino rosso“

Si preannuncia un weekend da bollino rosso sulle strade che corrono attorno al lago di Como: sia la Ss36 sul ramo lecchese, che la statale Regina riaperta al traffico dopo 127 giorni per l’inizio dei lavori della Variante della Tremezzina. Se alla tentazione di trascorrere Pasqua e Pasquetta sul lago aggiungiamo le mete della Valtellina, il quadro è completo e si comprende come mai i prefetti per non farsi cogliere impreparati hanno allertato le forze dell’ordine e in particolare la Polstrada. "Tenuto conto del significativo incremento dei flussi veicolari che già si registra e che verosimilmente continuerà a registrarsi su tutte le principali arterie – spiega il prefetto di Como, Andrea Polichetti – rafforzeremo la vigilanza stradale col concorso della Polizia provinciale e delle Municipali, per una più diffusa e capillare presenza sul territorio, anche a fini di prevenzione e contrasto delle condotte di guida più pericolose". L’allerta non si esaurirà a Pasquetta, ma proseguirà fino al 1 maggio, anche perché la Regina è stata riaperta, ma il cantiere per la Variante prosegue e quindi è in vigore il limite di 30 km all’ora a Colonno e la possibilità per gli operai di bloccare la strada più volte nel corso della giornata, per periodi non superiori al quarto d’ora. R.C.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?