Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Papa Francesco in carrozzina all'udienza in Vaticano: il ginocchio continua a fare male

Il Pontefice è entrato in Aula Paolo VI per l'incontro con le Superiori aiutato dal maggiordomo. Nei giorni scorsi è stato sottoposto a infiltrazione per il dolore alla gamba destra

L'ingresso del Papa in aula Paolo VI
L'ingresso del Papa in aula Paolo VI

Città del Vaticano, 5 maggio 2022 - Sorridente e in buono stato fisico, ma spinto su una carrozzina dal fidato maggiordomo. Così si è presentato questa mattina, Papa Francesco, all'Assemblea plenaria dell'Unione Internazionale delle Superiori Generali ricevute in Vaticano. Sono giorni che Bergoglio soffre di problemi al ginocchio che hanno portato anche alla cancellazione di udienze e impegni ufficiali.

Francesco è stato accolto da un lungo applauso delle suore e in diverse hanno anche scandito frasi di apparente incoraggiamento come "Viva il Papa!". Una volta raggiunta la sua postazione, Francesco, che ha esordito parlando in spagnolo, ha immediatamente detto di non voler leggere il discorso preparato di nove cartelle: "Che faccio - ha detto scherzando -, lo leggo e voi dormite? O mi fate piuttosto delle domande?". Francesco ha così proseguito aprendo al dialogo aperto con le superiore.

Alcuni giorni fa, presumibilmente martedì scorso, a Papa Francesco è stata eseguita una infiltrazione per l'intenso dolore al ginocchio destro che gli comporta forti difficoltà nella deambulazione. Inoltre, i medici hanno chiesto al Pontefice di osservare il massimo riposo possibile per l'arto e questo spiega anche perchè oggi sia arrivato all'incontro con le Superiore generali in Aula Paolo VI su una carrozzina. È quanto si apprende dalla sala stampa vaticana. È possibile anche che per percorrere brevi distanze il Papa abbia già utilizzato la carrozzina e che continui a farlo nei prossimi giorni. Escluse invece le ipotesi di una operazione al ginocchio. Sempre secondo quanto si apprende dalla sala stampa vaticana, per ora l'agenda del Papa resta invariata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?