Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 nov 2021
a.mor.
Cronaca
18 nov 2021

Covid, Europa travolta dalla quarta ondata. Pillola Pfizer per frenare l'emergenza contagi

Germania al collasso, Austria verso il lockdown generalizzato e l'Ema offre l'assistenza agli Stati membri prima dell'approvazione

18 nov 2021
a.mor.
Cronaca

Allarme rosso in Europa in piena quarta ondata da Covid. I casi aumentano in buona parte dell'area centro-orientale del continente, con Irlanda, Belgio, Olanda e Lussemburgo e Paesi baltici evidenziati in rosso scuro. La Francia occidentale comincia a tingersi di rosso. La Germania è travolta dal virus che nelle utlime 24 ore ha toccato il record delle 65.371 infezioni e mentre Angela Merkel ha chiesto ai governatori dei Laender di autorizzare 27 milioni di terze dosi, si guarda all'Italia per arginare la quarta ondata con l'introduzione dell'obbligo di green pass sui luoghi di lavoro e sui mezzi pubblici. Ancora peggio va in Austria dove è stato imposto un lockdown ai non vaccinati ma con il livello di contagio attestatosi sui mille casi ogni centomila abitanti, all'orizzonte si profila un nuovo lockdown generalizzato. 

Il salvagente

A fronte della nuova ondata pandemica, l'Agenzia Europea dei medicinali da domani ha deciso offrire l'assistenza agli Stati membri che vogliamo usare il pillola di Pfizer contro il Covid in emergenza ancora prima della sua autorizzazione Lo ha annunciato Marco Cavaleri, capo della strategia vaccinale dell'ente che ha ribadito la delicatezza della situazione. "Addentrandoci nella stagione invernali i casi di contagi e ricoveri per Covid-19 sono in rialzo in quasi tutti gli Stati membri" dell'Ue. Lo ha dichiarato Marco Cavaleri, capo della strategia vaccinale di Ema che poi ha aggiunto: "La maggior parte dei ricoverati in terapia intensiva sono pazienti non vaccinati, perciò vorremmo reiterare la necessita' di fare il vaccino e, per chi è idoneo, a fare il richiamo" perchè "è vitale continuare la compagna di vaccinazione, specialmente nei Paesi con un basso indice di vaccinazione".  

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?