Potrebbe essere una svolta fondamentale nella lotta al Covid. Una pillola da ingerire direttamente a casa per curare gli effetti della malattia. Una medicina da prendere all'insorgenza della malattia. Ad annunciarlo l'azienda farmaceutica Pfizer che ha avviato la sperimentazione negli Stati Uniti.

L'annuncio

Un farmaco orale sperimentale della Pfizer per il trattamento del Covid-19 potrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno, ha detto martedì alla Cnbc Albert Bourla, il Ceo dell'azienda farmaceutica. Il trattamento potrebbe essere usato nelle prime fasi della malattia e non richiederebbe un ricovero in ospedale

La casa farmaceutica

Pfizer, che ha sviluppato il primo vaccino Covid-19 con il produttore farmaceutico tedesco BioNTech, ha avviato a marzo uno studio clinico in fase iniziale per testare una nuova terapia antivirale per il Covid.

Come funziona

Il farmaco fa parte di una classe di medicinali chiamati inibitori della proteasi e agisce inibendo un enzima necessario al virus per replicarsi nelle cellule umane. Gli inibitori della proteasi sono usati per trattare altri patogeni virali come l'HIV e l'epatite C. Se gli studi clinici funzionassero e la Food and Drug Administration approvasse il trattamento, il farmaco potrebbe essere distribuito negli Stati Uniti entro la fine dell'anno, ha spiegato Bourla. Oltre al farmaco, Pfizer sta ancora testando il suo vaccino per i bambini di età compresa tra 6 mesi e gli 11 anni.

All'avanguardia

Dopo essere stata la prima casa farmaceutica a realizzare un vaccino (sfruttando un innovativo sistema basato sull'mRna), la Pfizer si appresterebbe dunque anche la prima casa farmaceutica a realizzare una pillola per la cura del Covid.

Il vaccino

Il vaccino Comirnaty  è prodotto da BioNTech/Pfizerl ma è conosciuto da tutti come  Pfizer-BioNTech. E' stato è il primo vaccino disponibile in Italia. E' somministrabile in pazienti dai 16 anni in poi e prevede due iniezioni intramuscolo a distanza almeno di 21 giorni, Contiene una molecola denominata RNA messaggero (mRNA) con le istruzioni per produrre una proteina presente sul Sars-CoV-2, il virus responsabile di Covid-19. 

Il vaccino è stato autorizzato da EMA  (Agenzia Europea per i Medicinali) e AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e la sua messa a punto ha previsto tutte le regolari e consuete fasi di verifica in merito all’efficacia e alla sicurezza. In Italia la sua somministrazione è iniziata il 27 dicembre, secondo il piano nazionale di vaccinazione che prevede più fasi. Il vaccino Comirnaty è stato il primo vaccino ad arrivare in Italia, seguito da Covid 19  Moderna approvato da AIFA il 7 gennaio 2021.

Pfizer-BioNTech viene conservato in congelatore a una temperatura compresa tra ‑90 °C e ‑60 °C. Una volta scongelato deve essere diluito all’interno del flaconcino originale con 1,8 mL di soluzione iniettabile di sodio cloruro da 9 mg/mL (0,9%), utilizzando un ago calibro 21 (o più sottile) e adottando tecniche asettiche. Per la preparazione bisogna capovolgere delicatamente la dispersione diluita per 10 volte senza agitare.