I contagi covid in Lombardia
I contagi covid in Lombardia

I numeri dei contagi da Sars-cov2 continuano a scendere e i dati autorizzano ad essere ottimisti, ma in Italia non manca la preoccupazione per la diffusione della variante Delta. A lanciare l'allarme è l'infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli: "La variante Delta è già qui". Intanto l'attenzione è alta sui sintomi della nuova variante di coronavirus. In Italia oggi  sono 1.400 i positivi al test del coronavirus, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.255. Sono invece 52 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 63. Prosegue quindi il trend di calo della curva epidemica. Con 203.173 tamponi, 9mila meno di ieri, ma il tasso di positività rimane praticamente invariato allo 0,7% (ieri 0,6%). Sempre in discesa i ricoveri, con le terapie intensive che sono 33 in meno (ieri -32) con appena 9 ingressi del giorno (e nessun ingresso in ben 16 regioni), e sono ora 471. Giu' anche i ricoveri ordinari, 269 in meno (ieri -132), 3.064 in totale.

La situazione in Lombardia
Le regioni
Il virus nel mondo 
Lo stato di emergenza
 



La situazione in Lombardia

"Oggi siamo scesi sotto i 100 letti occupati in terapia intensiva, siamo scesi a 92 letti. C'è stata anche oggi una riduzione dei letti occupati negli ospedali, la situazione sta andando nella direzione giusta. Non dobbiamo lasciarci sfuggire questa grande opportunità". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della presentazione del master plan per la Villa Reale di Monza, a Palazzo Pirelli. "La situazione - ha aggiunto - sta migliorando, quindi dobbiamo insistere nel fare queste vaccinazioni". In Lombardia i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 34.998, per un totale complessivo di 11.172.472. I nuovi positivi sono 256, i ricoverati in terapia intensiva 92 (-8), mentre i ricoverati non in terapia intensiva: 534 (-56). Il totale complessivo dei decessi è di 33.742 (+5). I nuovi casi di positività al Sars-cov2 per provincia: Milano 75 di cui 30 a Milano città; Bergamo: 22;  Brescia: 36; Como: 9; Cremona: 24; Lecco: 5; Lodi: 6; Mantova: 13;  Monza e Brianza: 21; Pavia: 7; Sondrio: 3; Varese: 27.

 

Le regioni

Abruzzo

Sono complessivamente 74.523 i casi positivi al Sars-cov2 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 27 nuovi casi (di età compresa tra 10 e 64 anni). Lo comunica l'assessorato regionale alla Sanità. Il bilancio dei pazienti deceduti registra  3 nuovi casi e sale a 2.506 (tra 66 e 89 anni, di cui 2 in provincia di Chieti e 1 in provincia di Pescara). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 70.658 dimessi/guariti (+42 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1359 (-18 rispetto a ieri).

Alto Adige


Dato in aggiornamento

Basilicata

Sono 16 i nuovi contagi di coronavirus in Basilicata secondo i dati del bollettino di oggi, 16 giugno. Non si registrano morti nelle ultime 24 ore. Da ieri sono stati processati 569 tamponi molecolari. I lucani guariti o negativizzati sono 68. Con questo aggiornamento, i casi attualmente positivi sono 2.788 (-52). I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 37 (-1) di cui nessuno in terapia intensiva.

Calabria

Sono 66 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 2.416 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 903.303 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 68.348. Rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 2% al 2,73%). Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.214 (+1 rispetto a ieri), i guariti sono 59.717 (+411 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 150 (-8 rispetto a ieri), di cui 10 in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 7.417 (-346).

Campania

Sono 167 i positivi del giorno in Campania, di cui 48 sintomatici, su 8.863 tamponi molecolari processati. Lo riferisce l'unità di crisi regionale. I deceduti sono 6, di cui 3 nelle ultime 48 ore. Sono 23 i ricoverati in terapia intensiva e 337 i posti letto di degenza occupati.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 385.941 casi di positività, 73  in più rispetto a ieri, su un totale di 17.304 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,4%.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.640 tamponi molecolari sono stati rilevati 21 nuovi contagi (di cui tre riguardanti migranti-richiedenti asilo presenti nel territorio di Trieste) con una percentuale di positività dello 0,45%. Sono inoltre 1.418 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,14%). Nella giornata odierna non si
registrano decessi, i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 2 mentre quelli in altri reparti calano a 8.

Lazio

Sono 5.244 gli attualmente positivi al coronavirus nel Lazio, di cui 392 ricoverati, 85 in terapia intensiva e 4.767 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 331.243 e i morti 8.292, su un totale di 344.779 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Liguria

Dato in aggiornamento

Marche

Undici degenti Covid-19 in meno nelle Marche e due decessi correlati nell'ultima giornata. Ora i ricoverati sono 49 di cui otto in Terapia intensiva (-1), 17 in Semintensiva (-1) e 24 nei reparti non intensivi (-9). Quattro i dimessi in 24ore; stabili gli ospiti di strutture territoriali (67) e Pronto soccorso ancora Covid-free. Con gli ultimi due decessi - un 94enne di Ancona e una 69enne di Porto Recanati (Macerata), entrambi con patologie pregresse - il totale regionale di vittime sale a 3.028. Nelle ultime 24ore in calo il numero di positivi in isolamento domiciliare (2.601; -10) e le quarantene per contatto con positivi (2.308; +18). I guariti/dimessi sono 97.783 (+50). Il totale dei positivi (ricoveri più isolamenti) scende a 2.650 (-21).

Molise

Dato in aggiornamento

Piemonte

Dato in aggiornamento

Puglia

Scende il tasso di positività in Puglia che passa dal 2 per cento di ieri all'1,4% perché dei 7650 test processati, 112 hanno dato esito positivo di cui più di un terzo è stato accertato in provincia di Taranto in cui si contano 42 malati covid in più rispetto a ieri. Altri 27 casi di contagio sono stati rilevati nel foggiano, 17 in provincia di Bari, 16 nel leccese, 4 nella Bat e uno in provincia di Brindisi. Di altri tre casi non è nota la provincia di residenza e due sono relativi a residenti fuori regione. Gli attualmente positivi sono 11.029 di cui 252 ricoverati: 17 in meno rispetto a 24 ore fa. Le vittime covid sono state tre di cui due nel barese e una in provincia di Taranto. I guariti da inizio epidemia a oggi sono 234.937: 391 in più rispetto a ieri.

Toscana

In Toscana sono 106 i nuovi casi di coronavirus, su 7.388 tamponi molecolari e 7.803 test antigenici rapidi, sei morti e 295 guariti. Il tasso dei nuovi positivi è dello 0,7% sul totale dei tamponi e del 2,1% in relazione alle nuove diagnosi, confermandosi ancora su livelli bassi. Di pari passo prosegue la discesa della pressione sugli ospedali. I ricoverati nelle aree Covid restano 223 (-17 rispetto a ieri), di cui 50 in terapia intensiva (quattro in meno). Dall'inizio dell'emergenza sono 243.620 i contagi accertati, 232.927 le guarigioni e 6.832 i decessi. Gli attualmente positivi finiscono sotto quota 4 mila: attualmente sono 3.861.

Trentino

Per il quarto giorno consecutivo in Trentino non si registrano decessi da Covid-19. Quattro i nuovi contagi a fronte di oltre 1700 tamponi analizzati. Ieri sono stati analizzati dal laboratorio di Microbiologia dell'ospedale Santa Chiara 701 tamponi molecolari che hanno individuato 1 nuovo caso positivo e confermato 2 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Questi ultimi ieri sono stati 1.053 dai quali sono emersi 3 positivi Fra i nuovi contagi ci sono anche 2 bambini (1 ha tra 0-2 anni, 1 tra 3-5 anni) e 1 solo soggetto in fascia 60-69 anni, mentre nessuno fra gli ultra settantenni e ultra ottantenni.

Sardegna 

Dato in aggiornamento

Sicilia

Calo dei contagi in Sicilia. Il bollettino  diramato dal ministero della Salute registra 168 nuovi positivi (-32) a fronte però di un numero inferiore di tamponi processati, 14.420 e che fa comunque flettere il tasso di positività all'1,16%. Stabili i decessi, 8. I guariti crescono di 534 unità, gli attualmente positivi al contrario scendono di 364 attestandosi su un numero totale di 6.003. I ricoveri nei reparti ordinari calano a 292 (-17), lieve aumento invece nelle terapie intensive, 36 (+2) con 3 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 5.675 persone.

Umbria

Dato in aggiornamento

Valle d'Aosta

Dato in aggiornamento

Veneto

Sono 84 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. Sul fronte dei decessi si segnala una sola vittima, dopo tre giorni consecutivi con segno zero. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 424.792, quello dei morti a 11.601. Gli attuali positivi, in isolamento domiciliare, scendono a 5.609. Prosegue la discesa dei numeri negli ospedali. Sono 372 (-45), i posti letto occupati da malati Covid, dei quali 326 (-42) in area medica, e 46 (-3) in terapia intensiva. La prevalenza dei positivi sui tamponi effettuati ieri 25.510) è
dello 0,33%.

Il virus nel mondo 

Secondo l'ultimo bollettino ufficiale aggiornato a ieri rilasciato dal ministero della Salute, in Giappone sono stati confermati 1.418 nuovi casi di contagio, di cui 337 nella capitale Tokyo, e 67 decessi dovuti al virus. Per mantenere basso il numero delle infezioni e gestire in relativa sicurezza le imminenti Olimpiadi, il cui inizio è previsto per il prossimo 23 luglio, il governo sta valutando di estendere lo stato di pre-emergenza a tutte le aree urbane del paese, una volta revocato lo stato di emergenza in scadenza domenica. In Cina continentale ieri sono stati segnalati 21 nuovi casi di Covid-19, tutti provenienti dall'estero. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. Di questi, 15 sono stati registrati nel Guangdong, 3 a Shanghai, 2 nello Jiangsu e uno nel Sichuan. Non vi sono stati ulteriori decessi correlati alla malattia ma sono emersi 3 nuovi casi sospetti provenienti dall'estero. Alla fine di ieri il totale dei casi importati nella Cina continentale ammontava a 6.314, tra i quali 5.977 dimessi dagli istituti in cui erano in cura dopo essersi ripresi e 337 pazienti tuttora ricoverati. Non sono stati segnalati decessi tra i casi importati. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale al 15 giugno ha raggiunto quota 91.492, con 487 pazienti ancora in terapia, 14 dei quali in condizioni gravi. Lo Stato brasiliano di Maranhao (nord-est) organizzerà lotterie per stimolare la vaccinazione contro il coronavirus, vista la mancanza di interesse per l'immunizzazione da parte dei residenti. «A partire dalla prossima settimana sorteggeremo dei premi per incoraggiare le persone a ricordarsi che devono prendere la seconda dose del vaccino. Sto firmando un decreto per fare un'estrazione di 10mila reais (circa 2.000 dollari, ndr)», ha annunciato il governatore, Flavio Dino. Secondo il politico, c'è un alto numero di persone non informate a causa della «ciarlataneria» del presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, che scoraggia le vaccinazioni «raccontando bugie da mesi, con messaggi tragici o ridicoli».

Lo stato di emergenza

L'immunità di gregge è ancora lontana e la presenza della variante Delta inizia a preoccupare. Proprio per questo motivo, il premier Draghi sta pensando di prorogare lo stato d'emergenza dal 31 luglio al 31 dicembre. Le polemiche all'interno del Governo però non mancano. Si dovrebbe decidere entro i prossimi giorni