Cremona, 11 settembre 2018 - La marcia di avvicinamento della Cremonese alla ripresa del Campionato (sabato arriverà allo "Zini" lo Spezia) ha subìto un intoppo inatteso con l'infortunio che costringerà ai box per almeno quindici giorni Carretta. Un acciacco che viene a "raffreddare" l'entusiasmo che si stava diffondendo in casa grigiorossa, soprattutto dopo la goleada inflitta sabato al Fanfulla (un rotondo 8-1 firmato dai gol di Arini, doppietta, Boultam, Perrulli, Strefezza, Spaviero, doppietta, e l'attesissimo Paulinho) e il momento di crescita generale messo in bella mostra da tutto il gruppo a disposizione di Andrea Mandorlini. Si mantengono così al centro dell'attenzione l'infermeria e le condizioni dei diversi giocatori che sono costretti a fare i conti con i rispettivi acciacchi.

Anche se la situazione è in costante evoluzione, al momento sembra che Piccolo e Paulinho, a segno, finalmente, nel finale dell'amichevole con i bianconeri lodigiani, siano ormai vicini al rientro. Mister Mandorlini segue con interesse anche i progressi di Castrovilli, nella speranza di poterlo riavere a disposizione al più presto dopo il fastidio al ginocchio lamentato prima della trasferta a Palermo. Per il resto, mentre Boultam, uscito a metà del primo tempo con il Fanfulla, non dovrebbe creare particolari apprensioni, lo stop di Carretta che lamenta problemi al tendine, dopo il serio infortunio già patito da Montalto, evidenzia una partenza davvero poco fortunata dell'avventura a Cremona per i due ex rossoverdi. Toccherà comunque ai prossimi giorni definire nel dettaglio il quadro dei giocatori effettivamente a disposizione di Andrea Mandorlini per cercare di superare sabato un ostacolo insidioso come lo Spezia e conquistare la prima, desiderata vittoria stagionale.