Don Marino Dalè
Don Marino Dalè

Fiesco, 13 maggio 2020 - Il posto a messa? Si prenota. Questa la decisione della parrocchia di San Procopio Martire per evitare inutili assembramenti alla riapertura delle chiese, prevista a partire dal 18 maggio. «I fedeli - spiega il parroco don Marino Dalè - prenotano da me in chiesa o via whatsapp, facebook o telefono. Devono indicare la messa cui vogliono partecipare e il numero della sedia (ci sono 42 posti disponibili, con le nuove regole del distanziamento). Praticamente funziona come al cinema ed è l’unico sistema per non far venire in chiesa la gente inutilmente e non creare assembramenti. Alcune celebrazioni - conclude don Marino - saranno invece al cimitero e quindi libere e senza prenotazione perché lì il distanziamento è più fattibile».

Don Marino è persona molto attenta a quel che succede. E’ stato il primo parroco a sospendere le funzioni religiose subito dopo i primi casi di coronavirus e poi ha voluto dare un segno di unità, colorando l’abside del campanile dei colori della bandiera. E adesso, appena saputo che si potranno riaccogliere i fedeli in chiesa e celebrare le funzioni a porte aperte, eccolo annunciare la buona novella e riaccogliere i suoi parrocchiani a braccia aperte. Ma solo su prenotazione.