Pippo Inzaghi
Pippo Inzaghi

Brescia - Brescia e Cremonese sono tra le squadre che guardano al prossimo campionato di serie B con ambizioni ben precise. Entrambe puntano a lottare con decisione per salire in serie A e, in questo senso, sono giunte alla vigilia di un appuntamento che svelerà l’attuale stato di forma delle squadre allenate da Filippo Inzaghi e Fabio Pecchia.

Domani, infatti, entrambe le formazioni scenderanno in campo per affrontare un’amichevole di sicuro rilievo, visto che i grigiorossi affronteranno i pari grado del Pisa (alle 17 a Rovetta), mentre le Rondinelle si confronteranno con il Renate (a Darfo alle 17.30), grande protagonista dell’ultima stagione in serie C. Due test di indubbio interesse, dai quali i due tecnici si attendono risposte importanti e conferme sulla bontà del lavoro svolto. Esiti che potrebbero anche condizionare in modo rilevante il mercato delle due società, entrambe alle prese con almeno un paio di “caselle” ancora da occupare.

Per quel che riguarda la Cremonese, che dopo l’ufficializzazione dell’arrivo difensore Sernicola è vicina a Mazzocchi per la fascia e sta lavorando per il ritorno di Gaetano, il grande quesito che deve risolvere il ds Giacchetta rimane quello del bomber, l’attaccante prolifico da affiancare a Ciofani e Strizzolo. In casa biancazzurra, nell’attesa di conoscere il destino di Joronen e, soprattutto, Donnarumma, si sta puntando con crescente decisione ad una nuova strategia riservando un occhio di riguardo agli svincolati, giocatori in grado di assicurare esperienza ed un rendimento affidabile a bassi costi. In questo senso stanno aumentando le quotazioni per un possibile arrivo a Brescia di Paloschi, Di Gaudio ed Hetemaj (per il finlandese si tratterebbe di un ritorno), elementi che non hanno certo bisogno di presentazioni come accade per Viola, a sua volta svincolato dal Benevento e ben conosciuto da mister Inzaghi.