Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 mag 2022

Monza-Brescia si avvicina, le Rondinelle vogliono provare a volare

La squadra di Corini domenica sera deve vincere con due gol di scarto, ma è decisa a giocare le sue carte sino alla fine nonostante qualche problema in difesa 

21 mag 2022
luca marinoni
Sport
Brescia- Juventus Campionato Calcio serie A Tim 24.09.2019
nella foto Eugenio Corini
©Stefano Nicoli / Agenzia Aldo Liverani Sas / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Eugenio Corini
Brescia- Juventus Campionato Calcio serie A Tim 24.09.2019
nella foto Eugenio Corini
©Stefano Nicoli / Agenzia Aldo Liverani Sas / AGENZIA ALDO LIVERANI SAS
Eugenio Corini

Brescia - Il Brescia sta studiando tutte le mosse e le soluzioni che domani sera gli possono consentire di ribaltare la situazione nel doppio confronto con il Monza e conquistare la vittoria con due gol di scarto necessaria per raggiungere la finale promozione. Mister Corini sta valutando le condizioni dei suoi giocatori e, in particolare, quelle dei giocatori che sono usciti per infortunio durante l’andata della semifinale. In questo senso, mentre Sabelli, che ha subito la frattura di quattro vertebre, dovrà stare fermo almeno per un mese, Huard, dopo il trauma cranico che lo ha costretto a recarsi in ospedale insieme all’esterno destro ex Empoli, è già rientrato in gruppo. Il francese, comunque, non sembra al meglio, così come saranno le ultimissime ore a definire la situazione di Cistana e Karacic, che hanno ripreso ad allenarsi, ma hanno lavorato a parte. Il tutto per una vigilia che pone al centro dell’attenzione in casa biancazzurra alcuni dubbi.

Per la difesa davanti a Joronen giocherà certamente Pajac a sinistra, mentre la coppia centrale sarà formata da due tra Adorni, Mangraviti e Cistana, che lo staff sanitario bresciano cercherà fino alla fine di recuperare nonostante non sia certo al meglio. Sulla fascia destra, visto che sembra difficile ipotizzare la presenza di Karacic dal 1’, l’ipotesi più “collaudata” è quella di affidare la zona a Bertagnoli, che ha già giocato in questo ruolo ed è favorito nei confronti di Papetti. A centrocampo Bisoli e Leris possono contare su una maglia da titolare, mentre per il terzo giocatore del reparto centrale si profila un’alternanza tra Van De Looi, regista, e Proia, che darebbe maggiore vigore al reparto, ma che costringerebbe capitan Bisoli a modificare il suo ruolo. In avanti, infine, Moreo è sicuro di partire dall’inizio. Al suo fianco il favorito è Palacio, ma potrebbero venire avanzato anche Tramoni, che è anche in ballottaggio con Jagiello per il ruolo da trequartista.

In ogni caso le Rondinelle dovranno giocarsi il tutto per tutto ed è anche per questo che il Monza non si fida del vantaggio acquisito al “Rigamonti” e mister Stroppa ha ribadito: “Sarà una gara molto difficile e dovremo lottare sino alla fine. Per adesso abbiamo giocato solo il primo tempo”.

Probabile formazione del Brescia (4-3-1-2): Joronen; Bertagnoli (Papetti), Mangraviti (Cistana), Adorni, Pajac; Van De Looi (Proia), Bisoli, Leris; Tramoni (Jagiello); Moreo, Palacio. All: Corini.
Probabile formazione del Monza (3-5-2): Di Gregorio; Donati, Paletta (Marrone), Pirola; D’Alessandro, Colpani (Ciurria), Barberis, Machin, Carlos Augusto; Dany Mota, Gytkjaer. All: Stroppa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?