Paderno Dugnano (MIlano), 29 giugno 2017 - Si è laureato campione alla Rimini Classic Powerlifting 2017, la competizione sportiva che si svolge all’interno della manifestazione Rimini Wellness. Mattia Ravasi, ventisettenne padernese, è uno sportivo da sempre. E da un paio d’anni a questa parte, ha messo quella marcia in più, appassionandosi al powerlifting. Una disciplina che sviluppa la forza fisica degli atleti e che si basa su tre esercizi: squat, distensione su panca piana e stacco da terra. E in cui Mattia sta ottenendo grandissimi risultati. La sua storia di sportivo è iniziata molto tempo fa. Nel 2001, quando ha cominciato a praticare ciclismo, che ha portato avanti per dieci anni.

"Dopo aver smesso con la bici, mi sono reso conto che avevo bisogno di rimettermi in gioco - racconta Mattia -. E da amante dell’agonismo, ho scelto la palestra". Così è iniziato un nuovo capitolo nella vita di Ravasi, che si è lanciato in un’altra sfida: il bodybuilding. Nel frattempo, si è laureato in Scienze Motorie e dello Sport e ha iniziato a collaborare come personal trainer nelle palestre di Paderno Dugnano e Nova Milanese. Ora collabora anche con il blog sportivo www.itawrestling.com, sito dedicato all’esercizio fisico a 360 gradi, per il quale cura una sezione di consigli sportivi. "Il blog inizialmente era dedicato totalmente al wrestling - prosegue Mattia -. Poi però, oltre a fornire i risultati di wrestling, abbiamo deciso di allargarci e parlare anche di altre discipline, rivolgendoci a chiunque voglia allenarsi: sia esperti che amatori". Dopo anni di bodybuilding, due anni fa è arrivato il vero momento di svolta, con il powerlifting. "Si tratta di una disciplina diversa rispetto al culturismo e al bodybuilding - spiega -. Perché nel powerlifting non conta l’estetica, ma si punta sulla forza fisica".

L’esercizio costante l’ha portato a gareggiare nella Rimini Classic Powerlifting, che si è svolta pochi giorni fa. E qui ha conquistato il primo premio nella sua specialità: lo stacco da terra. Sia per la categoria “100 chili” sia per “l’alzata raw più alta”, in cui ha ottenuto il primo premio assoluto, con il suo record personale in gara di 270 chili. Risultati raggiunti veramente con il sudore della fronte. "Mi alleno almeno 5 volte a settimana e seguo uno stile di vita sano. A cominciare dall’alimentazione. Faccio piccoli spuntini ogni 3 ore, per 6 volte al giorno. Tra gli alimenti che prediligo, ci sono riso basmati, pollo, uova e tonno. Alla pizza tra amici, spesso devo rinunciare. Ma per me tutto questo non è un sacrificio. Amo lo sport e credo in questo stile di vita, che seguo con passione e costanza. Anche se si tratta di dover fare qualche rinuncia", conclude.