Cormano (Milano), 7 novembre 2017 - Gli agenti della Polizia locale di Cormano avranno in dotazione lo spray al peperoncino. Lo ha deciso la giunta del sindaco Tatiana Cocca accogliendo, nei fatti, una richiesta proveniente dai rappresentanti sindacali dei ghisa cittadini. Tra i primi nel territorio del Nord Milano e della Città metropolitana, il Comando di via dei Giovi 120 – in una città di poco più di 20mila abitanti – sperimenterà la nuova dotazione antiaggressione, affiancandola alla pistola d’ordinanza già presente. Non è prevista, invece, l’aggiunta di un altro strumento di difesa, come il manganello.

Se nei prossimi giorni sarà completato l’iter consiliare per modificare il “Regolamento comunale sull’armamento della Polizia locale”, "i nostri vigili seguiranno a breve un corso di formazione per un adeguato utilizzo dello spray. – inizia Cocca – L’aggiunta di questo nuovo strumento di difesa ci è stata chiesta dagli stessi agenti; la loro richiesta è stata accettata e nel giro di qualche settimana la nuova dotazione sarà operativa".

Dunque, il Comando cittadino sta vivendo un vero e proprio restyling. Oltre al potenziamento degli strumenti di lavoro - appunto lo spray -, entro la fine dell’anno sarà raggiunto un altro obiettivo: vale a dire l’organico in servizio composto da 16 tra agenti e graduati, più il comandante Angelo Sallemi. Il sedicesimo agente sarà scelto "dalla graduatoria del Comune di Bresso, utilizzando una convenzione in essere. – continua la prima cittadina – Nel giro di un anno, con quest’ultimo, abbiamo assunto ben 4 vigili. In poche parole, continua il nostro impegno per la sicurezza in città".

E non solo. Entro la metà di dicembre sarà terminato il trasloco della sede da via dei Giovi a via Leonardo da Vinci 82, al piano terra di una delle 4 palazzine della “Social City”, nel quartiere di Fornasè. Infine, sarà rinnovato anche il parco macchine a disposizione. Dopo quella andata bruciata nel rogo doloso dello scorso 5 febbraio in via dei Giovi, "acquisteremo 2 auto di servizio – conclude Cocca – Dobbiamo attendere l’inizio del 2018 per il lungo iter procedurale previsto. Per il momento, comunque, c’è a disposizione l’Ufficio mobile, donato e adattato dalla Protezione civile cittadina".