Pero (Milano), 25 gennaio 2017 - I primi dipendenti arriveranno entro fine febbraio, l’inaugurazione invece è in programma per aprile. La Whirpool Corporate conferma la decisione del trasferimento del nuovo «headquarter« a Pero, annuncia tempi e modalità. Lo ha fatto nei giorni scorsi nel corso di un incontro con il sindaco, Maria Rosa Belotti, gli assessori Vanni Mirandola e Luigi Negrini, un rappresentante di Città Metropolitana e l’assessore alla mobilità e ambiente del Comune di Milano, Marco Granelli. Come annunciato lo scorso aprile, la multinazionale statunitense produttrice di elettrodomestici, ha scelto Pero e il distretto Expo per il nuovo quartier generale dal quale verranno gestiti 15 siti industriali e oltre 24 mila dipendenti sparsi in oltre 30 paesi con un fatturato totale di 5 miliardi di euro.

Gli uffici saranno quelli nel «palazzo di vetro», ex Sole 24, che ospiteranno 600 dipendenti, «ci saranno indubbie ricadute positive, per l’economia di Pero, per il commercio, per la crescita della nostra città. Si pensi solo che Whirlpool calcola il pernottamento in albergo a Pero di almeno 50 persone a notte - dichiara il sindaco - ai 600 dipendenti che appartengono a 28 nazionalità diverse, si aggiungeranno non meno di 300 visitatori giornalieri, tra colleghi europei, clienti, fornitori, visitatori». Una parte dei dipendenti usufruiranno di un trasporto gratuito in pullman messo a disposizione dalla società da Comerio a Pero, altri dipendenti raggiungeranno l’ufficio con il treno e la metropolitana, circa 300 macchine tra dipendenti, esterni fornitori e clienti dovranno trovare sistemazione sulle aree vicine, e per questo sono in corso contatti con Atm e con il Comune di Pero per parcheggi e tariffe agevolate.

Nelle prossime settimane si intensificheranno i contatti e gli incontri tra Whirlpool e l’amministrazione comunale per rendere i più agevole il trasloco degli arredi nella sede di via Pisacane, «stiamo lavorando per assicurare per agevolare l’arrivo di una così importante realtà multinazionale, che porterà alla nostra città una positiva sferzata di cambiamento, di lavoro e di interesse - conclude la Belotti - non mi resta che dire “benvenuta Whirpool”».