Cornaredo (Milano), 19 marzo 2017 - L'istituto professionale per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera di Cornaredo è realtà. I lavori per la realizzazione della nuova scuola superiore di via Volta si sono conclusi e domani mattina il vicesindaco della Città Metropolitana di Milano, Arianna Censi, e il consigliere delegato all’Edilizia scolastica, Roberto Maviglia, accompagneranno Filippo Bonaccorsi, dirigente della Struttura di missione per l’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei ministri, in una visita al cantiere. Sarà presente anche il sindaco Yuri Santagostino.

Questa visita si inserisce nel quadro complessivo delle attività legate all’operazione #Sbloccascuole, promossa dal Consiglio dei ministri nel 2014. Succursale del Paolo Frisi di Milano, la scuola superiore ha già avviato i corsi professionali lo scorso settembre con venticinque studenti della classe prima che stanno facendo lezioni in trasferta, in un’aula della scuola media Curiel messa a disposizione dall’amministrazione. A settembre entreranno nella nuova scuola insieme a tre classi prime. "La scuola di Cornaredo mostra come la Città Metropolitana, in presenza di fondi certi, è capace di portare a termine con rapidità e puntualità i lavori che si prefigge - dichiarano Censi e Maviglia -, dare al territorio scuole sicure, funzionanti e a basso impatto ambientale è uno degli obiettivi strategici".

Un traguardo raggiunto grazie alla caparbietà di Comune e Città Metropolitana, che ha deciso di prendere al balzo la palla del governo e investire sul futuro dei ragazzi: "In questi anni lo Stato ha sbloccato quasi 800 milioni di euro per gli enti locali, finanziando circa 2.300 interventi, di cui circa 1.200 già conclusi - spiega Bonaccorsi -. Oltre il 10% di questi è rappresentato dalla costruzione di nuovi istituti".