Pavia, 26 ottobre 2016 - Nona giornata di campionato per il turno infrasettimanale di Eccellenza resosi necessario nel girone A dopo l’ammissione ad agosto del Pavia come diciassettesima squadra. E proprio per il Pavia quello di questo pomeriggio alle 17.30 sarà un match delicatissimo a Besozzo con il Verbano. In campo ci saranno i varesotti, a meno quattro dalla vetta, e gli azzurri a sei lunghezze dal primo posto occupato dal duo Busto 81 e Arconatese. Una sfida che vale attualmente il terzo posto ma soprattutto la possibilità di rimanere in scia delle due formazioni che in questa parte di stagione hanno dimostrato la miglior continuità di rendimento.

Il Pavia si presenta a questa trasferta di Besozzo con diverse assenze in difesa: dagli infortunati Coviello e Simoncini allo squalificato Fogacci, che ha rimediato un pesantissimo stop di tre giornate dopo l’espulsione di domenica con il Sancolombano. Anche nel Verbano out per squalifica il portiere Spadavecchia che sarà sostituito dal giovane Papaluca (classe’96). "Mi auguro che la sconfitta di domenica ci aiuti a crescere perché dopo 87’ di ottima prestazione abbiamo commesso degli errori che ci sono costati carissimo – ribadisce alla vigilia della trasferta odierna mister Francesco Buglio – con il Verbano, che è un’ottima squadra, abbiamo l’occasione per ripartire e lo dobbiamo dimostrare in campo in questi 90’ che ci attendono".

Prosegue il suo ciclo pavese il Sancolombano di Maurizio Tassi che dopo il successo di domenica a Pavia sarà questa sera alle 20,30 a Sant’Alessio sul terreno dell’Accademia Pavese travolta (0-4) a Fenegrò. Il Bano ha la possibilità di continuare una striscia positiva dopo i successi delle ultime due uscite e consolidarsi in posizioni di assoluta tranquillità a metà del girone d’andata. Torna in campo a Mede, dopo il turno di riposo, il Lomellina che riceve il Saronno per mantenersi fuori dalla zona playout e proseguire la sua stagione verso l’obiettivo salvezza.