Gorgonzola (Milano), 12 luglio 2016 - Tutto quasi pronto per la terza stagione della Giana tra i professionisti. La data di inizio ritiro, che si svolgerà presso il centro sportivo Seven Infinity di Gorgonzola, è fissata per sabato. Ufficiali anche per le prime amichevoli che sosterranno i biancazzurri: giovedì 21 luglio, a Clusone alle ore 16.30, la squadra di Cesare Albè affronterà l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che schiererà due formazioni all’interno di un triangolare. Mercoledì 27 luglio invece, a Palazzolo sull’Oglio con fischio d’inizio alle 18, test-match contro il Brescia dell’ex Milan Christian Brocchi. Terzo e ultimo appuntamento, per il momento, sabato 30 luglio alle ore 15.30 al Silvio Piola di Vercelli contro la Pro di Moreno Longo. In ottica mercato, invece, l’ultima certezza è l’annunciato arrivo dell’attaccante classe 1988 Tommaso Lella dal Pontisola, che va ad aggiungersi ad un reparto composto dai confermati Salvatore Bruno e Pietro Cogliati, oltre che dai volti nuovi Gullit Asante Okyere (1988 dalla Grumellese) ed Aldo Ferrari (1991 aggregato in preparazione dopo l’ottima stagione in Promozione con la Zanconti). A centrocampo invece, dopo l’addio di Riccardo Rossini per il Pro Piacenza, nessun movimento: smentita l’ipotesi, tra le altre, Alex Pinardi, in uscita dalla FeralpiSalò, restano gli innesti del duttile Alessio Iovine dal Renate e dell’ex Real Vicenza in stagione ad Arzignano Riccardo Chiarello. Sottintesa, dunque, l’intenzione di puntare ancora sul tris Marotta-Biraghi-Pinto senza dimenticare il polivalente Tommaso Augello: sul classe 1994 diverse voci di mercato (dal Latina all’Alessandria) ma la possibilità di permanenza pare alta. In tal senso anche su Simone Perico si è acceso l’interesse del Bassano: anche in questo caso smentito.

E in difesa? L’ultimo inserimento potrebbe arrivare qui: chiuse le possibilità relative all’ex Lecco Antonio Pergreffi (Piacenza), al ritorno di Tiziano Polenghi (sarà vice allenatore della Berretti dell’Inter), ad Alessandro Malomo (l’ex Pavia ha scelto Venezia) e a Dario Teso (il classe 1985 ha rinnovato col Renate). Tra i pali, con la partenza di Alberto Paleari per Cittadella e l’arrivo di Sergio Viotti dal Martina Franca, i giochi sembrano chiusi, nonostante la possibilità che Pablo Sanchez (come il difensore Marco Costa) passi al Monza. Basterà per centrare la terza salvezza consecutiva? Nel recente passato la Giana aveva effettuato qualche colpo con nomi di spicco in categoria come Davide Sinigaglia, Andrea Gasbarroni e Salvatore Bruno ad esempio. Quest’anno la linea sembra portare a scommesse dalle categorie inferiori escludendo gli over trenta. Il mercato è ancora lungo e non si escludono sorprese. Le scelte, tuttavia, appaiono chiare.