MIlano, 4 novembre 2016 - Il coworking prende piede e dimostra di essere - a livello italiano - una modalità di lavoro soprattutto della Lombardia. Delle 300 realtà italiane, infatti, 90 sono in Lombardia: più di 60 a Milano, seguita da Bergamo (8) e Brescia (4) e Cremona (2). Il dato è emerso in occasione dell'inaugurazione a Casalmaggiore, nel Cremonese, dell'Open Innovation Campus di fabbricadigitale, azienda IT specializzata in soluzioni software per il mondo cloud e multimediale. "Il Campus - spiega Francesco Meneghetti, Ceo di fabbricadigitale - è un esperimento finalizzato alla creazione di una vera e propria Innovation Community. Applicando il paradigma dell'Open Innovation vogliamo sperimentare un luogo fisico che assuma allo stesso tempo la valenza di coworking, di libero spazio di aggregazione, di un incubatore di start-up, di fab-lab e, in generale, diventi un punto di riferimento per chi ha idee da sviluppare e un luogo di contaminazione al quale noi stessi potremo attingere per innovare il nostro lavoro. Siamo un'azienda con una visione 'sociale' della tecnologia e dell'innovazione - prosegue Meneghetti - e crediamo fortemente nella condivisione di idee attraverso la contaminazione, perciò abbiamo deciso di aprire la nostra fabbrica (digitale) e creare questo spazio fisico a servizio del territorio per ospitare e supportare persone con idee e progetti innovativi da realizzare".

Nato dall'iniziativa di un'azienda privata, il Campus di fabbricadigitale è uno spazio fisico aperto a tutti e organizzato in tre aree principali (lavoro, relax e laboratori) che rispecchiano la concezione di un metodo di lavoro basato sulla contaminazione e condivisione di idee. Lo spazio si estende su 330 metri quadrati e offre 18 postazioni e 2 sale riunioni, oltre a un Fab-Lab, dove gli artigiani 4.0 avranno a disposizione stampanti. Il Campus ospita già 4 startup e 5 idee 'imprenditoriali' selezionate attraverso il bando 'La Voce ai Giovani', un progetto sulle politiche giovanili finanziato da Regione Lombardia.