Crema, 26 agosto 2016 - Silvia Brazzoli, 29 anni, insegnante di danza e maestra nella danza del ventre. Tanto brava che tra poco partirà in tournée con la Bellydance Evolution per portare nel mondo lo show dal titolo Scheherazade’s Journey. Prima tappa? Il Marocco, all’Hippodrome di Casablanca il 21 e 22 settembre. Un po’ la prova del nove per chi, come lei, ha fatto della danza la sua ragione di vita. «Un cast internazionale – dice Silvia Brazzoli – che danzerà accompagnato dalla musica dal vivo di 100 musicisti. Mi sembra pazzesco anche solo immaginarlo, ho già la pelle d’oca, ballare con la musica dal vivo è tutta un’altra storia e questa sarà la storia di Scheherazade». La giovane professionista cremasca abita a Capergnanica e quando non è in giro per il mondo insegna danza con l’Acli. Da due anni ha portato la sua classe sui palcoscenici di 20 nazioni del mondo e adesso si appresta a una serie di trasferte che le faranno toccare molte nazioni.

«Ho dedicato gli ultimi dieci anni alla danza. Ogni giorno ho lavorato duramente per poter vivere i miei sogni. Sono felicissima dei traguardi raggiunti finora e incredibilmente grata per ogni singola avventura vissuta. Mi aspetta un anno ancora più ricco di danza, viaggi e nuove avventure, cominciando da questo weekend in Olanda. Poi si torna in Marocco con il Bellydance Evolution». Nella compagnia internazionale ci sono solo dieci danzatrici italiane. «Sì, ci alleniamo a casa da sole e poi, nell’ultima settimana, ci troviamo e proviamo. Un’esperienza incredibile».