Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 feb 2022

Serie B, poker del Monza a Pordenone. Super Valoti, la vetta è a -2

In attesa di Lecce e Brescia, la squadra di Stroppa batte l'ultima in classifica e accorcia su Cremonese e Pisa

22 feb 2022
michael cuomo
Sport
Il gol di testa di Mattia Valoti
Il gol di testa di Mattia Valoti
Il gol di testa di Mattia Valoti
Il gol di testa di Mattia Valoti

Monza, 22 febbraio 2022 - Il Monza torna a vincere: rialza la testa, ma soprattutto si rialza in classifica sfruttando il mezzo passo falso di Cremonese e Pisa, fermate rispettivamente da Vicenza e Parma. Per la squadra di Stroppa, invece, tutto apparentemente facile nonostante la categoria nasconda sempre insidie soprattutto dove meno te le aspetti. Invece, pur cambiando diversi effettivi nell'undici titolare e rinunciando a Dany Mota, i biancorossi tornano in Brianza con 3 punti e un poker servito all'ultima della classe Pordenone, in una partita gestita dall'inizio alla fine, con quella del gol subito come unica macchia di una prestazione senza chissà quali sbavature.

Man of the match Mattia Valoti, sempre più centrocampista-bomber di questa squadra: per lui doppietta e assist, ma soprattutto 4 gol nelle ultime 3 partite e 7 centri in campionato. Non male per uno che, nel 3-5-2, sembrava costretto a ritagliarsi un ruolo da mezzala col rischio di dover togliere qualcosa alla sua fantasia offensiva. Invece Stroppa gli ha cucito il compito di seconda punta, o mezza punta, che l'ex Spal sta interpretando al meglio traducendolo sul campo in gol e servizio ai compagni. Proprio lui apre le danze al 19' di testa su corner, poco dopo aver colpito un palo. Colpani, 5 minuti più tardi, trova l'angolo più lontano che vale il doppio vantaggio di cui possono gioire i sessanta tifosi giunti dalla Brianza.

Nella ripresa ancora Valoti, in tap-in, cala il tris grazie all'intervento del Var a certificare la posizione regolare del numero 10. Che non si accontenta e serve su un piatto d'argento l'assist per il più facile dei gol a Gytkjaer, appena entrato. Di Di Serio, di testa sul secondo palo, il gol della bandiera del Pordenone, del quale va apprezzata voglia e atteggiamento, nonostante la classifica e il passivo pesante.

In attesa di Brescia e Lecce, in campo domani contro Ascoli e Cittadella, il Monza può godersi il momentaneo meno 2 dalla vetta. Con poco tempo, però, per pensarci. Perché domenica, quello contro i salentini, è il classico crash test da non fallire se si vuole dimostrare di essere davvero grandi.

Pordenone-Monza: 1-4
Risultato primo tempo: 0-2

Pordenone (4-3-3): Bindi; El Kaouakibi, Sabbione (66' Barison), Dalle Mura, Anastasio (62' Perri); Lovisa (77' Zammarini), Torrasi, Deli (46' Cambiaghi); Gavazzi, Butic, Mensah (46' Di Serio). All.: Marchetto.
Monza (3-5-2): Di Gregorio; Sampirisi, Paletta, Carlos Augusto (58' Pirola); Pedro Pereira, Colpani (64' Ciurria), Mazzitelli, Machin (79' Favilli), Molina; Mancuso (64' Gytkjaer), Valoti (79' Barberis). All.: Stroppa.
Arbitro: Serra di Torino.
Marcatori: 19' e 65' Valoti, 24' Colpani, 67' Gytkjaer, 69' Di Serio.
Note: ammoniti Mensah, Mazzitelli, Sampirisi, Deli, Sabbione e Lovisa. Spettatori 618, incasso di € 5.305. Recupero 0‘ pt e 3‘ st.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?