Washington - La Casa Bianca non riuscirà a centrare il target di vaccinare, con almeno una dose, il 70% degli americani entro il 4 luglio, Giorno dell'Indipendenza. La notizia - già anticipata da alcuni media a stelle e strisce - è stata ufficilizzata dall'amministrazione. A comunicare che la campagna di vaccinazione in America è leggermente indietro rispetto agli obiettivi dell'amministrazione è stato Jeff Zients, coordinatore della task force della Casa Bianca sul coronavirus, durante il briefing con i cronisti. L'obiettivo, ha detto, sarà raggiunto "con qualche settimana di ritardo".

Sono 16 gli Stati americani (più il Distretto di Columbia), che sono riusciti a vaccinare il 70% degli adulti con almeno una dose. Joe Biden aveva sperato di immunizzare il 70% degli americani con più di 27 anni entro il 4 luglio che intende comunque festeggiare alla Casa Bianca con un migliaio di persone come "Giorno dell'Indipendenza dal virus". Zients ha tenuto a sottolineare come i contagi negli Stati Uniti siano in calo del 90% da quando Biden si e' insediato alla Casa Bianca lo scorso gennaio. 

Al di là del raggiungimento del traguardo in questa data simbolica, va comunque detto che la pandemia in Usa sta avendo una forte frenata. Per la prima volta da marzo 2020, negli Usa ci sono meno di 300 morti al giorno per il covid. Secondo i dati della Johns Hopkins University, il numero medio di decessi giornalieri è sceso a 293, mentre nel gennaio di quest'anno era stato raggiunto il picco di oltre 3.400 decessi ogni 24 ore.