Frederic Massara (LaPresse)
Frederic Massara (LaPresse)

Milano, 16 giugno 2019 - Il nuovo direttore sportivo del Milan sarà Frederic Massara. L’ufficialità della sua nomina dovrebbe arrivare domani, lunedì 17 giugno, ma intanto l’ex ds della Roma è già al lavoro per portare i giusti prospetti ad una squadra pronta all’ennesima rivoluzione.

In molti, però, si stanno domandando chi sia Frederic Massara: personaggio schivo, molto riservato, poche interviste e poche riprese televisive. Un nome poco conosciuto, ma uno dei profili più stimati dagli addetti ai lavori, italiani e non solo. Cresciuto all’ombra di un grande dirigente sportivo come Walter Sabatini, è assieme a quest’ultimo al Palermo che offre il meglio di sé. I due, assieme, portano in dote alla rosa del presidente Zamparini giocatori del calibro di Ilicic, Pastore ed Hernandez, solo per citarne alcuni. Atleti pagati poco, di valore, e rivenduti a prezzi maggiorati: un percorso che piace, almeno sulla carta, al nuovo ad Gazidis.

Dopo il Palermo passa alla Roma e in giallorosso la sua bravura dirigenziale esplode. A Trigoria sbarcano talenti come Lamela, Pjanic, Strootman, Marquinhos, Benatia e Strootman. Certo ci sono anche dei flop, come Stekelenburg, Nico Lopez e Ashley Cole, ma fa parte del gioco: “Frederic lavora tanto, ha grandi qualità e grande etica del lavoro. La madre era un alto dirigente del Louvre e questo lo ha portato a formare un carattere rigido e ligio al dovere” disse un giorno Walter Sabatini. Frederic Massara: giovane, talentuoso e pieno di idee, il profilo giusto per far ripartire il Milan.