Li Yonghong (LaPresse)
Li Yonghong (LaPresse)

Milano, 9 luglio 2018 - È fallito l'estremo tentativo di Li Yonghong di vendere il Milan, destinato così a finire nelle mani del fondo Elliott, creditore nei confronti del quale il cinese è inadempiente da venerdì. Rifiutata l'offerta di Rocco Commisso, nelle ultime ore Li avrebbe trattato senza successo con il russo Dmitrij Rybolovlev. Ora Elliott avvierà l'iter per l'escussione: a quanto si apprende, si prevedono tempi brevi per il passaggio al fondo del Milan, messo in pegno da Li quando ad aprile 2017 ha ottenuto il prestito da 303 milioni.

In serata, secondo quanto riferito dall'Ansa, sarebbero arrivate le prime conferme da fonti vicine al Milan sull'imminente passaggio del club sotto il controllo di Elliott. L'iter dell'escussione sarebbe ormai avviato e nel giro di 7-10 giorni, spiegano le stesse fonti, ci sarebbe la modifica della composizione del cda rossonero.