Dopo l'ondata di maltempo che ha colpito la provincia di Como, sono iniziati i lavori di ripristino della viabilità, con la rimozione di fango e detriti, e la conta dei danni. Ecco i fronti attualmente aperti.

Situazione strade

Lariana a Blevio e Nesso: la circolazione verrà riaperta domani mattina. Per un breve tratto, senso unico alternato regolato da semaforo
Lariana Lezzeno: la circolazione sarà riaperta senza limitazioni
Regina Vecchia a Laglio: 500 metri di strada ancora chiusa
Rimane chiusa la statale Regina a Laglio e a Colonno


Linee bus

E’ stato ripristinato il collegamento Colonno-Menaggio e Menaggio-Colonno, così come quello Lanzo-Argegno e Argegno-Lanzo. Limitato quello in località Oria Dogana

Svizzera

Chiuse al traffico, fino a domani, le strade cantonali tra Paradiso e Melide (Forca di San Martino) e tra Castagnola e la dogana di Gandria. Per quanto riguarda l'A2 a Bissone, è stata colpita dalla frana questa mattina, con disagi al traffico. Sulla carreggiata sud-nord continuano nel frattempo i lavori di sgombero del materiale franato.

Lago di Lugano

A causa della frana che ha provocato l'interruzione del collegamento stradale tra Gandria e il Confine, e la conseguente chiusura della strada in entrambe le direzioni, l’Autorità di Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla, ha attivato un servizio straordinario di trasporto pubblico gratuito via lago fino a domani mattina. Le corse prevedono collegamenti ai seguenti scali: Lugano, Paradiso, Gandria, Gandria Confine, Oria, San Mamete, Osteno, Cima, Porlezza.

Hub vaccinale di Cernobbio

L’hub vaccinale di Villa Erba, a Cernobbio, riapre domani, giovedì 29 luglio. La chiusura era stata condivisa da Ats Insubria con la prefettura e il Comune di Cernobbio. Tutti gli appuntamenti annullati di ieri e di oggi sono stati recuperati oggi all’Hub di Lariofiere, a Erba. Per chi fosse stato impossibilitato a presentarsi oggi a Lariofiere è stata data indicazione di presentarsi a Villa Erba a partire da domani.

Agricoltura

Secondo la Coldiretti, si sta aggravando il bilancio a Como e Lecco: colpiti anche gli agriturismi, decimati mais e zone ortive. Sale il conto dei danni: in Val d’Intelvi e Schignano smottamenti e allagamenti hanno interessato anche alpeggi e strutture agrituristiche. Dove è caduta la grandine, interi raccolti sono andati distrutti.

Mattarella chiama il presidente della Provincia

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato al presidente della provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca, per avere notizie ed esprimere solidarietà ai Comuni duramente colpiti dal maltempo. “Questa sera ho ricevuto una telefonata del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella - dichiara Bongiasca - che ha voluto rappresentarmi la vicinanza sua e delle istituzioni ed esprimere solidarietà, per mio tramite, alla popolazione comasca e ai Sindaci del nostro territorio duramente colpiti dagli eventi alluvionati di questi giorni. Il presidente Mattarella mi ha detto che, conoscendo il nostro territorio, ben comprende le difficoltà che stiamo vivendo e mi ha invitato a contattarlo direttamente per qualsiasi nostra esigenza. L’ho ringraziato per l’attenzione, e ho potuto riferirgli il grande lavoro che, con la supervisione del nostro Prefetto, Andrea Polichetti, Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco, Protezione civile, tecnici provinciali e comunali e volontari stanno facendo”