Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 mag 2022

Atalanta, Roberto Piccoli in partenza: andrà al Verona a titolo definitivo

Affare in dirittura d'arrivo: la Dea incasserà circa 4 milioni. Il bomber 21enne, cresciuto nella cantera bergamasca, al momento è in prestito al Genoa

18 mag 2022
fabrizio carcano
Sport
Atalanta's Roberto Piccoli and Bologna's Gary Medel in action during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Bologna at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 28 August 2021.
ANSA/PAOLO MAGNI
Roberto Piccoli
Atalanta's Roberto Piccoli and Bologna's Gary Medel in action during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Bologna at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 28 August 2021.
ANSA/PAOLO MAGNI
Roberto Piccoli

Bergamo, 18 maggio 2022 - Da Genova a Verona, senza ripassare da Bergamo. L'attaccante bergamasco Roberto Piccoli sta per dire addio all’Atalanta, dove è cresciuto nella cantera di Zingonia vincendo due scudetti primavera, fino ad arrivare a vestire la maglia della prima squadra in 16 occasioni con un gol. Il 21enne bomber di Sorisole non rientra nei programmi futuri nerazzurri e al termine del campionato lascerà il Genoa, dove era arrivato in prestito a gennaio e dove tra infortuni e problemi vari ha giocato pochissimo con appena 5 presenze e senza reti, per accasarsi al Verona. A titolo definitivo, per una cifra intorno ai 4 milioni. Senza ulteriori prestiti in giro.

L’affare è in dirittura d’arrivo ma non verrà perfezionato fino alla settimana prossima, quando il campionato sarà terminato e Piccoli sarà liberato dal Genoa. L’operazione è ai dettagli e in qualche modo è la prima condotta da Tony D’Amico, il 44enne direttore sportivo pescarese che tra qualche settimana lascerà il Verona per trasferirsi proprio all’Atalanta al posto di Giovanni Sartori, destinato al Bologna. In questi anni i due club hanno collaborato con diversi prestiti (Pessina, Colley, Radunovic, Sutalo) e affari reciproci - nel 2020 il Verona prese dall’Atalanta il mediano francese Adrien Tameze, lo scorso anno la Dea ha preso dall’Hellas il difensore centrale Matteo Lovato - e adesso su questo asse della A4 sta per spostarsi in riva all’Adige, a titolo definitivo, il bomber di Sorisole, classe 2001, 6 gol in A tra Spezia (dove lo scorso anno ne ha fatti 5) e Atalanta, con cui ha segnato alla prima giornata di campionato il gol vittoria a Torino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?