Corsico (Milano), 15 giugno 2017 - Il Caffè di una Volta 1995 si è scaldato sulle note degli Storminfusion. I sei ragazzi di Milano sono saliti sul palco del locale di via Volta e sono riusciti a far alzare dalla sedia tutti. Epica la loro versione di Celebration, catapultata dagli anni Ottanta a oggi. Coinvolgimento totale sugli arrangiamenti inediti, dai tasti bianchi e neri di Alessandro Erba, di brani che mescolano musica pop, funk, disco e rock. Mash-up studiati nei dettagli che combinano incursioni rap e di beat box con la potenza vocale delle ragazze, dal gusto soul.

Hanno vinto loro il contest tra band organizzato da «Innuendo Studios», lo studio recording e production e scuola di musica cesanese, condotta da Angelo Malatesta. È stato lui, con il cantante e musicista Mitia Maccaferri e una giuria di tecnici, a decretare il vincitore del contest. Decine di band si sono scontrate: solo 4 sono arrivate alla finalissima di ieri sera. Dietro il pubblico, c’era il musicista Gabriele Fersini: orecchio clinico e d’esperienza che ha curato il suono in ogni dettaglio. Votatissimi dal pubblico i «New Sound»: l’energia del cantante e del chitarrista hanno fatto la differenza, soprattutto nei loro inediti. Suono e stile anni Ottanta per i «BuonaLaPrima» che hanno arrangiato bene cover (trascinati dall’energia della bassista) e azzardato con i Pink Floyd. Nota di (gran) merito ai «Nasby & Crosh» che hanno portato la proposta più originale. «Puntiamo tutto sulla bellezza», hanno esordito sul palco, prima di tradurre in chiave folk un classico anni Sessanta come Stand by Me. Alla fine, vince la buona musica e la voglia di farla ancora live grazie al «Caffè di Una Volta» che crede ancora in quelle che si chiamano, riducendole a due parole, le «band emergenti». Gli «Storminfusion» conquistano il primo posto che significa una serata tutta per loro al locale e un canale preferenziale agli «Innuendo Studios». Per continuare il sogno di fare musica.