Sesto San Giovanni (Milano), 27 settembre 2017 - Il Geas Basket sabato sera sarà in campo contro Albino per la prima partita del campionato di serie A2. In settimana si era temuto il definitivo “canto del cigno” del club di Sesto San Giovanni, gravato dalla mancanza di sponsor (da oltre 2 anni) e da pesanti debiti nei confronti delle banche. Ieri però è arrivata la conferma definitiva: le rossonere saranno in campo nella Bergamasca. Una scelta di cuore che ha portato le giocatrici della prima squadra a scegliere la maglia del Geas e a decidere di iniziare il campionato senza la certezza di uno stipendio. "Noi vogliamo proseguire quanto iniziato. La società sta attraversando un momento di grave difficoltà, il rischio di fallire è stato concreto ma abbiamo deciso di scommettere sul rilancio, sperando in qualcosa di buono". Le parole di Giulia Arturi, capitana del Geas Basket, dicono molto di più di quello che sembra: dicono dell’attaccamento alla maglia di Sesto, dicono che la scelta del gruppo è stata quella di rinunciare all’offerta di altri club e dicono anche che le giocatrici preferiscono non utilizzare il termine “gratis”, ma piuttosto parlare di investimento per il futuro.

Una decisione che è stata condivisa con lo staff e che coinvolge tutta la famiglia Geas Basket. Questo perché la Polisportiva ha deciso di impegnarsi economicamente per permettere alla prima squadra di iniziare il campionato. "La prima squadra sabato sera sarà in campo per l’inizio del campionato", dicono dalla società. Si smentiscono così le voci che qualche giocatrice volesse allontanarsi da Sesto per finire nel roster di qualche altra forza del campionato femminile di A1 o A2. Questa sera è previsto un nuovo direttivo: i vertici del Geas Basket si riuniranno nella sede sestese di viale Marelli per “fare i conti” e tenere in piedi l’intera società, staff compreso. In attesa che alcuni sponsor confermino i loro impegni e decidano di credere nel Geas e nella sua storia. Che il campionato abbia inizio, dunque. La prima della stagione ufficiale porta le ragazze di coach Zanotti ad Albino. L’8 ottobre invece il calendario prevede la prima gara casalinga, al PalaNat di Sesto San Giovanni, questa volta contro Udine. Le prestazioni della squadra nei test di inizio stagione sono state decisamente altalenanti: ora le sestesi dovranno cercare di entrare in campo con la mente sgombra da tutte le difficoltà societarie e mettere lo stesso cuore, che le ha portate a questa scelta esemplare, su ogni palla in campo.