Paderno Dugnano (Milano), 30 ottobre 2016 - L'Istituto Allende ha inaugurato il suo campo da rugby. Il taglio del nastro è avvenuto ieri, raccogliendo la partecipazione degli studenti di tantissime scuole del territorio. Ragazzi di tutte le età: dagli under 6 agli under 16. Provenienti dalle scuole elementari e dalle medie, ma erano tantissimi anche gli ex alunni. Hanno partecipato alla cerimonia il sindaco Marco Alparone e l’assessore Arianna Nava. "Il rugby è uno sport che insegna a fare squadra, si impara il valore della lealtà e dell’amicizia", ha sottolineato Alparone. Il "progetto rugby", guidato dal professore di educazione fisica Aldo Campo, è partito nel 2014, con l’organizzazione dei campionati studenteschi. Ora finalmente il taglio del nastro ufficiale, grazie anche al supporto della società Rugby Nord Milano e degli sponsor naturaSì e panificio Arienti.

"Abbiamo cominciato ormai tre anni fa. Ora abbiamo potuto anche inaugurare il campo, aggiungendo le porte, i pali e mettendo tutto in sicurezza - ha spiegato Campo -. Dopo la cerimonia, cominceranno le partite di rugby e prevediamo un’adesione di circa 150 ragazzi, provenienti non solo dall’Allende ma anche dalle altre scuole del circondario. L’organizzazione dei campionati fa parte di un nostro progetto didattico, ma si gioca nelle ore extrascolastiche e la partecipazione è assolutamente libera e volontaria". A partecipare ai campionati scolastici, oltre 50 studenti dell’Istituto Allende. Alta anche la presenza femminile e sono già state tante le soddisfazioni collezionate. L’anno scorso, le ragazze dell’under 14, al loro primo campionato scolastico, si sono collocate al secondo posto nei provinciali.

"Quello era il nostro primo anno. Ora stiamo proseguendo e abbiamo iniziato la seconda stagione - hanno raccontato le ragazze -. Durante i tornei provinciali abbiamo portato a casa grandi risultati. Abbiamo giocato a Brescia e a Jesolo, dove si sono svolte le fasi finali con tutte le scuole d’Italia. Siamo arrivate al secondo posto, ma sarebbe potuta andare ancora meglio di così, se non fosse stato per un errore di calcolo. Ormai siamo appassionate e contiamo di continuare questa strada, dando il massimo". Dopo la cerimonia di inaugurazione, è stato allestito un buffet dedicato agli studenti e alle loro famiglie. Poi hanno preso il via le partite di rugby. I ragazzi si sono suddivisi in squadre e i primi a solcare il campo sono stati i piccolissimi dell’under 6.