Segrate (Milano), 14 giugno 2017 – Esondazione improvvisa nel centro cittadino, volontari al lavoro per contenere i danni. È stato un fulmine a ciel sereno quello che si è avventato questa mattina in via Modigliani, dove nella stagione più torrida dell’anno è stato evitato per un soffio l’allagamento. L’innalzamento repentino del livello dell'acqua nella roggia che attraversa Segrate ha portato a valle un ammasso di alghe e sfalci d’erba, finendo nel canali irrigui della zona e nel Naviglio Martesana.

E così la griglia di protezione della roggia via Modigliani si è intasata, causando l'esondazione. Una reazione a catena che questa mattina ha fatto scattare l’allarme. Gli agenti della Polizia locale e i volontari della Protezione civile sono arrivati sul posto insieme a una task force di emergenza, formata dal personale della Città metropolitana e dell'Ufficio Tecnico del Comune di Segrate, dagli operatori di Amsa e gli operai della Cooperativa sociale Multiservizi.

La squadra di emergenza è intervenuta e, dopo qualche ora di lavoro, ha ripristinato il normale scorrimento dell'acqua. È stata convocata per domani una riunione con i referenti di Città metropolitana e del Consorzio Villoresi, che gestisce i corsi d'acqua milanesi, per risolvere questa criticità.