Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Eurovision 2022, i favoriti Kalush Orchestra: il testo tradotto della canzone "Stefania"

Cosa significa il brano che la band ucraina porterà sul palco di Torino

cristiana mariani
Spettacoli
featured image
I Kalush Orchestra

Il loro Paese pensa, per forza di cose, a tutt'altro che alla musica e la missione dei Kalush Orchestra è proprio questa: far dimenticare seppur per qualche ora la guerra in Ucraina ai propri connazionali e farli sognare. Magari vincendo l'Eurovision Song Contest 2022. E così il rapper Oleh Psjuk e dai musicisti Ihor Didenčuk e MC Kilimmen, ovvero i tre componenti della band Kalush Orchestra, puntano dritti verso il successo. Non autoattribuendosi meriti, sia chiaro. Secondo i bookmakers, infatti, la compagine ucraina è la favorita assoluta alla vittoria finale dell'Eurovision 2022 di Torino. Di certo una parte di revanche nei confronti degli orrori della guerra fra Russia e Ucraina c'è ed è evidente. E probabilmente senza il conflitto non si sarebbe parlato così tanto di questa band. Il dato di fatto, però, è anche che "Stefania" ovvero il brano che i Kalush Orchestra portano sul palco dell'Eurovision 2022 ha un testo profondo e che fa molto riflettere. Un testo che parla di Stefania, ovvero una donna e una madre. Un testo che scava nel profondo e che parla di emozioni e sentimenti di un figlio. Un brano inusuale per le tendenze musicali del 2022. Basti pensare al fatto che in Italia molti trapper non fanno altro che parlare di soldi e conquiste sentimentali. Un testo che l'Europa non avrebbe mai potuto ascoltare se Alina Pas, l'artista che originariamente avrebbe dovuto rappresentare l'Ucraina all'Eurovision Song Contest, non fosse stata eliminata dalla manifestazione.

"Stefania", il testo tradotto

Stefania Stefania mamma mamma Stefania
i campi stanno fiorendo, ma lei sta diventando grigia
cantami una ninna nanna mamma,
voglio che tu senta le tue parole native
lei mi ha scosso, mi ha dato il ritmo e probabilmente il potere
della volontà, non l’ho preso, ma lei l’ha dato
probabilmente sapevo ancora di più di Salomone
camminerò sempre verso di te in strade rotte
se non si sveglierà, non si sveglia, in forti tempeste
lei prenderà due gesto delle fiche dalla nonna, come se fossero proiettili
lei mi conosceva molto bene, non è stata ingannata, come se fosse molto stanca
lei mi scuoteva a tempo
lyuli lyuli lyuli
Stefania mamma mamma Stefania
i campi stanno fiorendo, ma lei sta diventando grigia
cantami una ninna nanna mamma,
voglio che tu senta le tue parole native
Non sto con il pannolino addosso ma ma ma, abbastanza come se non fossi
cresciuto solo per dover pagare per delle cose
Non sono un bambino piccolo, lei perde ancora il controllo
ho camminato, “come se le troi* ti colpissero”
voi siete tutti giovani oh madre in cima, se non dai valore
alla custodia del picco della gloria io sono il vicolo cieco
uccidi quel picco, quel picco, io lo canterei con il mio amore
lyuli lyuli lyuli
Stefania mamma mamma Stefania
i campi stanno fiorendo, ma lei sta diventando grigia
cantami una ninna nanna mamma,
voglio che tu senta le tue parole native
Stefania mamma mamma Stefania
i campi stanno fiorendo, ma lei sta diventando grigia
cantami una ninna nanna mamma,
voglio che tu senta le tue parole native

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?