Benjamin Voisin intervistato da Hot Corn
Benjamin Voisin intervistato da Hot Corn

di MANUELA SANTACATTERINA - «Nell’aver letto la sceneggiatura di Xavier Giannoli mi sono accorto di quanto questo regista abbia veramente capito tutto dell’opera di Balzac. E nell’aver atteso più di vent’anni per realizzare questo adattamento è riuscito a cogliere l’essenza nella risonanza contemporanea che ha il film. La cosa meravigliosa di questo film, come del romanzo, è che ci invita a non scendere a compromessi con noi stessi». Ci aveva folgorati già in Estate 85 di François Ozon. Ora Benjamin Voisin si è definitivamente ritagliato un posto tra i volti più importanti e talentuosi del nuovo cinema francese. Merito di Illusioni Perdute di Xavier Giannoli, dal 30 dicembre in sala. Adattamento dell’omonimo romanzo di Honoré de Balzac, nel film Voisin interpreta Lucien, giovane poeta in cerca di fortuna nella Parigi del 1821. Un’opera che dialoga con il nostro presente, tra la nascita del capitalismo e le fake news.

Recensioni, interviste, speciali: scoprite il cinema su Hot Corn!